Fundstrat mette in guardia gli investitori: i mercati delle criptovalute potrebbero toccare nuovi minimi

Secondo la società d'investimento e analisi Fundstrat Global Advisors, i mercati delle criptovalute potrebbero presto raggiungere nuovi minimi, continuando pertanto i propri movimenti ribassisti.

In una lettera indirizzata ai clienti, l'analista Robert Sluymer ha previsto che sulla base delle prestazioni correnti, è possibile che i prezzi di Bitcoin (BTC) e delle altre monete digitali scivolino ulteriormente verso il basso.

Il valore della coppia BTC/USD è diminuito di circa il 2,2% nell'ultima settimana, raggiungendo al momento della stesura di questo articolo quota 3.370$. Alcune altcoin hanno registrato risultati persino peggiori.

Sluymer ha spiegato:

"La struttura dei prezzi della maggior parte delle criptovalute debole, e sembra vulnerabile ad un imminente breakdown verso nuovi minimi."

A dicembre dello scorso anno, il fondatore di Fundstrat Thomas Lee aveva affermato che il "giusto" prezzo di Bitcoin è notevolmente più alto rispetto ai valori correnti. A suo parere infatti la moneta raggiungerà quota 150.000$.

Numerosi analisti hanno previsto che nel 2019 i mercati delle criptovalute otterranno un significativo slancio verso l'alto. Mike Kayamori, CEO dell'exchange giapponese Quoine, è certo che entro fine anno Bitcoin supererà il muro dei 20.000$.