Il valore medio delle transazioni di Bitcoin (BTC) è aumentato drasticamente da luglio di quest’anno.

Quattro mesi fa, la transazione media era equivalente a circa 25.000$, ma il 20 ottobre ha toccato un massimo annuale a 151.000$, tracciando una crescita superiore al 500%.

Valore medio delle transazioni di Bitcoin. Fonte: BitInfoCharts

Come segnalato dai dati della piattaforma di analisi crypto BitInfoCharts, il picco più recente ha visto il valore medio delle transazioni aumentare di quasi 50.000$ nelle ultime 48 ore, da 105.000$. Questa crescita significativa nel valore di transazione segue lo spostamento della trading dominance di Bitcoin a livelli intoccati dal 2017.

Il valore medio di 151.000$ è 190 volte più grande rispetto a quello di Ethereum, attualmente a 793$, suggerendo una presenza istituzionale notevolmente maggiore nei mercati di Bitcoin.

Tuttavia, il numero di transazioni giornaliere su Ethereum è aumentato del 30% durante il boom della DeFi nel mese di agosto, raggiungendo il 10 agosto un massimo biennale di 1,29 milioni. Nello stesso periodo, le transazioni di Bitcoin sono rimaste costantemente tra 300.000 e 350.000, suggerendo che l’ecosistema di Ethereum ha rappresentato l’attrazione principale per i nuovi utenti crypto.

Anche il numero di indirizzi attivi su Bitcoin non ha mostrato cambiamenti significativi, oscillando tra 650.000 e 970.000 nell’arco degli ultimi 4 mesi.

Numero di transazioni giornaliere di Bitcoin. Fonte: BitInfoCharts

Le cifre di accumulo indicano che gli investitori istituzionali stanno iniziando a prestare attenzione, mentre negli ultimi mesi le grandi società d’investimento come Grayscale e MicroStrategy hanno incrementato i grandi acquisti di Bitcoin e altre criptovalute.

A fine settembre, Grayscale controllava almeno 449.900 BTC, o il 2,4% dell’offerta di Bitcoin in circolazione, mentre MicroStrategy possiede 38.250 BTC.

Due settimane più tardi, Square di Jack Dorsey ha comprato 4.709 BTC (equivalenti a circa 50 milioni di dollari).