Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 20 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

In poco più di un mese, il prezzo di Bitcoin è praticamente raddoppiato: questa improvvisa impennata ha sorpreso molti, noi compresi. Secondo gli analisti di JPMorgan Chase, colosso statunitense del settore bancario, al momento Bitcoin viene scambiato molto al di sopra del proprio valore intrinseco, e potremo pertanto assistere ad una forte contrazione.

Ciononostante, una simile crescita era a nostro parere necessaria che migliorare il sentimento generale del mercato. Tom Lee, celebre fondatore di Fundstrat Global Advisors, crede che la fase ribassista sia ufficialmente terminata

La recente crescita ha nuovamente fatto interessare gli investitori al settore delle criptovalute. Lo scorso mese, i volumi di scambio sugli exchange centralizzati hanno infatti registrato un notevole incremento. Tuttavia, a nostro parere d'ora in avanti non assisteremo ad altre impennate verticali: si tratterà di un lento movimento verso l'alto, con qualche contrazione.

BTC/USD

Bitcoin (BTC) ha difeso con successo la EMA a 20 giorni, ottenendo un'ottima ripresa. È tuttavia presente una forte resistenza a 8.496,53$: se i ribassisti non riuscissero ad oltrepassare questo livello, la moneta potrebbe rimanere range bound fra la EMA e 8.496,53$.

Un breakdown al di sotto della EMA a 20 giorni potrebbe far scivolare il prezzo fino al supporto a 5.900$, che a nostro parere reggerà.

Se al contrario i rialzisti riuscissero a spingere il prezzo sopra quota 8.496,53$, la coppia BTC/USD potrebbe impennare fino al prossimo target, posizionato a 10.000$. Entrambe le medie mobili puntano verso l'alto e l'RSI è fortemente positivo: il trend rimane chiaramente rialzista. Ciononostante, al momento non troviamo alcuna configurazione d'acquisto affidabile.

ETH/USD

La contrazione di Ethereum (ETH) ha trovato supporto a 225,39$. Si tratta di un segnale decisamente positivo. Inoltre entrambe le medie mobili continuano a puntare verso l'alto, e l'RSI è rialzista. La criptovalute tenterà adesso di raggiungere l'area di resistenza compresa fra i 300$ e i 322$.

Al contrario, se la coppia ETH/USD scivolasse sotto i 225,39$, la moneta perderebbe il proprio slancio positivo. Il trend si indebolirebbe in caso di crollo al di sotto della EMA a 20 giorni. Pertanto i trader con posizioni long ancora aperte dovrebbero piazzare lo stop loss a 210$. Chi invece ha già chiuso le proprie posizioni dovrebbe attendere configurazioni d'acquisto maggiormente favorevoli.

XRP/USD

Ripple (XRP) ha innescato i nostri consigli d'acquisto della nostra precedente analisi. Ciononostante, i rialzisti non sono riusciti a sostenere i livelli più alti, e la moneta è nuovamente scivolata alla EMA a 20 giorni.

Nel caso in cui i ribassisti riuscissero a spingere la coppia XRP/USD al di sotto delle medie mobili, un crollo fino a 0,27795$ diverrebbe probabile. I trader possono pertanto mantenere lo stop loss per le proprie posizioni long a 0,2750$.

Al contrario, un rimbalzo dalla EMA a potrebbe portare ad un'impennata sopra la resistenza a 0,45$: in tal caso, la crescita potrebbe estendersi fino a 0,60$. Sono presenti delle deboli resistenze a 0,50$ e 0,55$, ma a nostro parere verranno superate senza troppe difficoltà.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) ha ottenuto un rimbalzo dalla EMA a 20 giorni, un chiaro segnale positivo. Il trend rimane rialzista, in quanto entrambe le medie mobili puntano verso l'alto e l'RSI è positivo. In alto, è presente una resistenza al limite superiore del canale: se venisse superata, la criptovaluta potrebbe registrare ulteriori rialzi e raggiungere quota 600$.

Il primo segnale di debolezza sarà un breakdown al di sotto della EMA a 20 giorni. In tal caso, un crollo fino alla support line del canale diverrebbe possibile. Un breakdown al di sotto del canale renderebbe il trend della coppia BCH/USD ribassista.

LTC/USD

Litecoin (LTC) ha temporaneamente superato quota 91$, faticando tuttavia a rimanere sopra questo livello. La successiva contrazione ha spinto la criptovaluta al supporto a 84,3439$. La EMA a 20 giorni si trova appena sopra questo supporto: si tratta di un livello estremamente importante.

Se il supporto a 84,3439$ venisse infranto, il prezzo potrebbe scivolare a 74,6054$ e successivamente a 66,47$.

Al contrario, nel caso in cui i rialzisti riuscissero a mantenere la coppia LTC/USD sopra i 91$, potremmo assistere ad un'impennata verso i 158,91$. I trader dovrebbero pertanto difendere le proprie posizioni long con uno stop loss a 70$.

EOS/USD

EOS ha trovato supporto appena sopra la EMA a 20 giorni. Entrambe le medie mobili puntano verso l'alto e l'RSI è in positivo: i rialzisti sono in chiaro vantaggio, ma faticano a spingere il prezzo sopra quota 6,8299$.

L'incapacità di superare la resistenza a 6,8299$ porterà ad un periodo di consolidamento della durata di almeno qualche giorno. Un breakdown dalle medie mobili indebolirebbe la coppia EOS/USD, e potrebbe portare ad un crollo fino al limite inferiore del range compresa fra 4,4930$ e 6,8299$. Un ulteriore contrazione potrebbe far scivolare la moneta nell'area di supporto compresa fra 3,8723$ e 4,4930$.

BNB/USD

In data 19 maggio, Binance Coin (BNB) ha registrato un nuovo massimo infragiornaliero, senza tuttavia riuscire ad oltrepassare la resistance line. È già la quarta volta che la crescita della moneta viene bloccata a questa resistenza.

La coppia BNB/USD potrebbe ora scivolare fino alla EMA a 20 giorni, che agirà da solido supporto. Un breakdown al di sotto di questo livello indebolirebbe la criptovaluta. Ciononostante, per il momento il trend rimane positivo: nel caso in cui i rialzisti riuscissero ad oltrepassare la resistance line, la moneta otterrebbe un notevole slancio verso l'alto.

XLM/USD

Da sei giorni a questa parte, Stellar (XLM) si è consolidato vicino alla resistenza a 0,14861760$. Le contrazioni sono state subito acquistate, dimostrando una forte domanda a livelli inferiori. In caso di chiusura sopra i 0,14861760$, la moneta potrebbe impennare a 0,22466773$. La EMA a 20 giorni punta verso l'alto e l'RSI è positivo, per il momento i rialzisti sono in chiaro vantaggio.

I trader dovrebbero procedere con l'acquisto in caso di chiusura sopra i 0,14861760$, mantenendo lo stop loss a 0,1150$. Se, contrariamente alla nostra opinione, la coppia XLM/USD non riuscisse a superare la prossima resistenza, potrebbe rimanere range bound fra 0,1150$ e 0,14861760$ per almeno qualche giorno. Un breakdown sotto le medie mobili indebolirebbe la moneta.

ADA/USD

I rialzisti faticano a spingere Cardano (ADA) al di sopra della resistenza a 0,094256$. Al contrario, i ribassisti stanno ora tentando di fai scivolare il prezzo al di sotto delle medie mobili: in caso di successo, potremmo assistere ad un crollo a 0,057898$. Se anche questo livello venisse infranto, il trend diverrebbe negativo.

Tuttavia, se la coppia ADA/USD ottenesse un rimbalzo dalle medie mobili, superando la resistenza a 0,094256$, completerebbe un reversal pattern il cui target è posizionato a 0,161275$. Le medie mobili puntano verso l'alto e l'RSI si trova appena sopra la metà: i rialzisti possiedono un leggero vantaggio, pertanto i trader possono aprire nuove posizioni long seguendo i consigli della nostra analisi precedente.

TRX/USD

Nonostante Tron (TRX) abbia superato quota 0,02815521$, i rialzisti non sono riusciti a sostenere i livelli più alti. La moneta ha comunque tornata vicino al limite superiore del range, un segnale molto positivo. Il sentimento generale rimane forte, e prevediamo pertanto nuovi tentativi da parte dei rialzisti di oltrepassare il range.

Se la coppia TRX/USD riuscirà a rimanere sopra quota 0,02815521$ per almeno tre giorni, è probabile che assisteremo all'inizio di un nuovo uptrend che potrebbe far impennare il prezzo della moneta fino a 0,40$, o persino a 0,50$.

La nostra visione rialzista verrebbe invalidata nel caso in cui la criptovaluta non riuscisse a sostenere i livelli al di sopra del range. In tal caso, i movimenti range bound continueranno per almeno qualche altro giorno. Per il momento, i trader dovrebbero difendere le proprie posizioni long con uno stop loss a 0,0209$.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.