Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, IOTA: Analisi dei prezzi, 31 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Il celebre economista Mohamed El-Erian, autore di "When Markets Collide" e "The Only Game in Town", crede che le criptovalute siano il futuro e che verranno emanate dal governo.

Siamo certi che la maggior parte delle criptovalute più importanti sopravviverà a questo mercato ribassista. I trader dovrebbero pertanto considerare i recenti crolli delle ottime opportunità d'acquisto, non una minaccia per propri investimenti.

Sygnia Asset Management, un'importante società d'investimento con sede in Sud Africa, ha rivelato che lancerà il proprio exchange di criptovalute entro fine anno. Si occuperà inoltre della gestione di un fondo d'investimento per monete digitali.

Dovremmo iniziare ad investire ai livelli correnti, oppure attendere ancora un po'? Scopriamolo dando un'occhiata ai grafici degli ultimi giorni.

BTC/USD

Consigliamo fortemente l'acquisto di Bitcoin in caso di ribasso tra 6.075$ e 7.000$, in quanto in questo momento la criptovaluta offre un ottimo rapporto tra rischi e potenziale di guadagno. Crediamo si tratti di un semplice periodo di consolidamento, a meno che la moneta non scenda sotto quota 6.075$: in questo caso il trend diverrebbe negativo, spingendo i trader alla vendita.

Nella nostra precedente analisi avevamo consigliato di acquistare la criptovaluta in caso di crollo sotto i 7.000$, ma i rialzisti sono riusciti a difendere quota 7.100$ in data 28 e 29 maggio.

L'incremento corrente incontrerà una resistenza alla downtrend line, e sopra di essa alla EMA a 20 giorni, a quota 7.963$.

BTC/USD

Al prossimo ribasso dalla resistenza superiore, la coppia BTC/USD offrirà un'ottima opportunità d'acquisto. Consigliamo tuttavia di osservare i prezzi per qualche giorno prima di aprire posizioni long.

ETH/USD

In data 28 maggio Ethereum è sceso sotto la linea di supporto del canale discendente, ma i ribassisti non sono riusciti a spingere la criptovaluta ancora più in basso. Il giorno immediatamente successivo infatti la moneta ha subito una forte impennata, eliminando ogni perdita.

ETH/USD

Il rimbalzo incontrerà una resistenza ai livelli più alti, in quanto la EMA a 20 ha completato un crossover ribassista e punta ora verso il basso.

Il prossimo calo mostrerà se il declino è terminato in data 28 maggio, con il raggiungimento del minimo di 492,5$, oppure se la criptovaluta scivolerà fino a quota 464,65$.

Una volta confermato il fondo, consigliamo l'apertura di posizioni long per la coppia ETH/USD. Al momento tuttavia non troviamo alcuna buona configurazione d'acquisto.

XRP/USD

Ripple ha formato un grosso pattern a triangolo discendente. In data 28 maggio i prezzi sono scesi sotto il supporto critico a 0,5627$, ma si sono subito ripresi il giorno successivo. Al momento la criptovaluta sta affrontando una resistenza alla EMA a 20 giorni, che la sta nuovamente spingendo verso il basso.

XRP/USD

Se al prossimo calo la criptovaluta riuscisse a rimanere sopra quota 0,54$, i trader dovrebbero attendere il breakout al di sopra della EMA a 20 giorni per aprire posizioni long. Il target minimo di questo rialzo si trova a 0,8$, ma ci aspettiamo un'impennata a 1,2$ nel caso in cui la coppia XRP/USD superasse la downtrend line del triangolo discendente.

Se invece il livello a 0,54$ non dovesse reggere, è probabile un crollo fino a 0,45$. Questo è l'ultimo supporto: sotto di esso la moneta scivolerebbe fino a 0,24$.

BCH/USD

Crediamo che in questo momento Bitcoin Cash venga scambiato all'interno di un range, la quale resistenza si trova a 1.600$. Il supporto di tale intervallo non è invece ancora chiaro: potrebbe trovarsi a 750$, oppure attorno ai 620$.

BCH/USD

La criptovalute fatica a rimanere sopra la downtrend line. Se i ribassisti riuscissero a spingere i prezzi sotto quota 878$, potremmo assistere ad un crollo a 750$. Questo livello dovrebbe offrire un solido supporto, ma se dovesse spezzarsi la moneta scivolerebbe fino a 620$.

Se invece il livello a 878$ dovesse reggere, la coppia BCH/USD potrebbe rimanere range bound per qualche giorno. Non troviamo alcuna configurazione d'acquisto al momento, e sconsigliamo pertanto di scambiare questa moneta.

EOS/USD

Avevamo consigliato di acquistare EOS a 14,25$, ma i prezzi hanno toccato quota 12,98$ in data 28 maggio. Al momento la EMA a 20 giorni rappresenta una forte resistenza.

EOS/USD

La coppia EOS/USD potrebbe rimanere range bound tra 10,33$ e 12,98$ per qualche giorno.

Finché i prezzi rimarranno all'interno del range, non troveremo alcuna configurazione d'acquisto. Se la criptovaluta dovesse scendere sotto tale intervallo, il trend diverrebbe fortemente negativo: suggeriamo pertanto di attendere una chiusura sopra i 12,98$ prima di aprire posizioni long.

LTC/USD

Il Litecoin ha ancora una volta mantenuto il proprio supporto a 107$, ma sta ora affrontando una resistenza alla downtrend line. Anche nel caso in cui questo livello venisse superato, incontrerebbe comunque un'ulteriore resistenza alla EMA a 20 giorni, a quota 129$.

LTC/USD

Considereremo l'acquisto della coppia LTC/USD solo nel caso in cui questa riesca a rimanere per qualche giorno sopra i 129$.

In basso, se il livello a 107$ non dovesse reggere, indicherebbe il completamente del pattern a triangolo discendente. Tuttavia i target di tale pattern si trovano molto più in basso, e la criptovaluta potrebbe prima scivolare a 84$ e successivamente a 75$.

ADA/USD

Cardano viene acquistato ai livelli più bassi. Ha ora superato il canale discendente e si sposta verso la resistenza superiore a 0,23$. Se i rialzisti riuscissero a superare anche questo livello, la criptovaluta otterrebbe forza e lo slancio potrebbe estendersi fino a 0,3$.

ADA/USD

Abbiamo apprezzato come la coppia ADA/USD si sia ripresa dai bassi valori di RSI: questo mostra che il mercato è disposto ad acquistare la criptovaluta ai livelli più bassi.

Consigliamo l'apertura di posizioni long in caso di breakout e chiusura sopra quota 0,23$, mantenendo il proprio stop loss a 0,17$. La nostra visione rialzista verrebbe invalidata nel caso in cui la moneta non riuscisse a superare i 0,23$, spingendo conseguentemente i prezzo sotto i 0,17$.

XLM/USD

Stellar si è ripreso dal minimo di 0,242$ raggiunto in data 29 maggio, ma sta ora affrontando una forte pressione di vendita a 0,30$.

XLM/USD

Se i rialzisti riuscissero a superare il muro dei 0,303$, indicherebbe l'inizio di un'impennata fino a 0,385$. I trader dovrebbero pertanto attendere un breakout ed una chiusura sopra quota 0,303$ prima di aprire posizioni long.

Al contrario, se non dovesse riuscire a mantenere i livelli correnti scivolando fino a 0,24$, la coppia XLM/USD potrebbe crollare fino al prossimo supporto a 0.184$.

IOTA/USD

Dopo un possente pullback in data 29 maggio, IOTA ha raggiunto la nona posizione, guadagnando un posto nella nostra analisi. La criptovaluta continua il proprio consolidamento tra 0,915$ e 2,211$.

Al momento il prezzo ha quasi toccato la resistenza superiore a 1,63$, e la EMA a 20 giorni si trova proprio sopra questo livello. Difficilmente i rialzisti riusciranno a superare queste due resistenze.

IOTA/USD

Tra qualche giorno ci aspettiamo un nuovo test del recente minimo a 1,33$. Se tale livello dovesse reggere, i trader possono acquistare la criptovaluta in caso di breakout e chiusura sopra 1,63$, con un target a 2,2$.

Ma se tale minimo non dovesse reggere, la coppia IOTA/USD potrebbe scivolare fino al fondo del range, a quota 1$. Suggeriamo pertanto di procedere con l'acquisto nel caso in cui il minimo riesca a sostenere il prossimo test.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC . I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.