Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, IOTA, TRON: Analisi dei prezzi, 11 luglio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Durante la formazione di un bottom, i prezzi oscillano su e giù all'interno di un intervallo. Ciò costruisce l'energia interna necessaria per uscire dal range. Bart Smith, responsabile del settore digitale presso il Susquehanna International Group, ha dichiarato alla CNBC che molti grandi investitori stanno aspettando un calo a quota 5.000$ per entrare nel mercato del bitcoin.

Anche i ribassisti come Todd Colvin, analista di Ambrosino Brothers, credono che "gli investitori più sofisticati entreranno in azione" una volta raggiunti i 5.000$.

Il recente crollo delle criptovalute non ha scoraggiato alcuni investitori, che hanno mantenuto i loro target rialzisti. Uno di questi è Tom Lee, co-fondatore e responsabile della ricerca di Fundstrat Global Advisors: crede che bitcoin raggiunga i 25.000$ entro la fine di quest'anno.

È della stessa idea anche Julian Hosp, presidente e co-fondatore della startup di wallet TenX, secondo cui bitcoin arriverà invece a $60.000.

Anche noi abbiamo un'opinione abbastanza rialzista, e crediamo che le criptovalute stiano subendo un processo di consolidamento, tuttavia, i nostri target sono molto più bassi. Gli investitori a lungo termine dovrebbero utilizzare forti flessioni per aggiungere le monete principali al loro portafogli. Quindi, vediamo quali è possibile acquistare in questo momento.

BTC/USD

Bitcoin ha iniziato a virare verso il basso dopo aver raggiunto la resistenza di 6.953,38$ il 9 luglio, finendo sotto l'EMA a 20 giorni. Se la caduta attuale si dovesse fermare sopra i 6.250$, è possibile che si formi un pattern head and shoulders inverso.

BTC/USD

Tale configurazione rialzista verrà completata chiudendo al di sopra dei 6.953,38$, con un target di 7.996,11$.

Una volta che la coppia BTC/USD supererà la linea di downtrend, diventerà positiva, e potrà raggiungere prima gli 8.560$ e successivamente quota 10.000$.

Al contrario, se i rialzisti non riusciranno a mantenere i 6.250$, è probabile che si verificherà un calo a 6.075$. Sotto quota 5.900$, il prossimo supporto si trova a 5.450$, quindi è consigliato mantenere lo stop loss per le posizioni aperte a 6.650$ a 5.900$.

ETH/USD

Dopo aver superato l'EMA a 20 giorni il 7 luglio, i rialzisti non sono riusciti a spingere ethereum più in alto. Ciò ha attirato parecchie vendite, causando un crollo sotto l'EMA a 20 giorni e la rottura del supporto a 450,1$.

ETH/USD

Il prossimo supporto si trova a 404,99$. Se nemmeno questo dovesse reggere, la coppia ETH/USD potrebbe scivolare al supporto critico di 358$.

La criptovaluta diverrà positiva solo superando quota 500$. Attenderemo tale superamento prima di consigliare qualunque trade.

XRP/USD

Ripple si trova in un forte trend ribassista. È di nuovo scesa sotto 0,45351$. Il prossimo supporto è a 0,4242$, dopodiché non vi è alcun supporto importante se non a 0,24001$.

XRP/USD

Nella parte alta del grafico, l'EMA a 20 giorni continua ad essere una forte resistenza. Sopra tale livello, la prossima resistenza si trova a 0,52$.

La coppia XRP/USD mostrerà segni positivi solo mantenendosi sopra quota 0,56$. Fino ad allora, tutti i pullback verranno rivenduti.

Attenderemo un cambio di trend prima di proporre dei trade.

BCH/USD

Bitcoin Cash è scesa dopo aver raggiunto l'EMA a 20 giorni. Attualmente sta avendo supporto a quota 700$. Se tale livello non dovesse reggere, la criptovaluta potrebbe scivolare prima a 657,8$, e poi a 619,7510$.

BCH/USD

La coppia BCH/USD guadagnerà forza una volta superata l'EMA a 20 giorni. Tuttavia, avremo vedute positive solo se i rialzisti la manterranno sopra gli 850$ per almeno 4 ore.

Dato che questa coppia è famosa per le sue risalite "verticali", consiglieremo delle posizioni long non appena potremo individuare un cambio di trend.

EOS/USD

Ci aspettavamo che l'intervallo ristretto di EOS si risolvesse con uno spostamento verso la parte alta del grafico, ma ci sbagliavamo. I ribassisti hanno spinto la criptovaluta al di sotto del range, il che ha causato una netta caduta, che ha portato la valuta digitale al supporto critico di 6,8926$.

EOS/USD

Se la coppia EOS/USD dovesse rimanere sotto i 6,89$, potrebbe scivolare al supporto di 5,961$. In caso di rottura, il prossimo si troverebbe a quota 5,1801$.

La valuta digitale guadagnerà forza solo scavalcando l'EMA a 20 giorni e la linea di downtrend. Consiglieremo delle posizioni long una volta superata la soglia di 9,5$.

LTC/USD

Litecoin è rientrata nel canale discendente l'8 luglio, per poi finire al minimo intragiornaliero di 76,450$ il 10 luglio. Ciò dimostra che la valuta digitale è vulnerabile ad una caduta ancora più profonda, nel caso in cui dovesse scendere sotto i 74$.

LTC/USD

Se i rialzisti riusciranno a portare la coppia LTC/USD sopra i 92$, le nostre vedute ribassiste su di essa verranno invalidate. Tuttavia, crediamo che la zona compresa tra i 102$ e i 107$ fornirà parecchia resistenza.

Attenderemo una nuova configurazione d'acquisto prima di consigliare delle posizioni long su questa coppia.

ADA/USD

Negli ultimi sette giorni, i tentativi dei rialzisti di superare l'EMA a 20 giorni sono falliti. Ora è il turno dei ribassisti, che stanno provando a trascinare Cardano sotto la zona di supporto 0,111843$ - 0,13$. Se dovessero riuscirci, la moneta potrebbe crollare sul prossimo supporto, a 0,0782$.

ADA/USD

Se i rialzisti riusciranno a difendere la zona di supporto, la coppia ADA/USD riproverà a superare l'EMA a 20 giorni.

Avremo opinioni positive sulla criptovaluta solo se il prezzo si manterrà sopra 0,162$ per un paio di giorni. Fino ad allora, meglio limitarsi ad osservarne l'andamento.

XLM/USD

I rialzisti non sono riusciti ad assicurarsi una forte chiusura sopra l'EMA a 20 giorni, e Stellar è quindi tornata al minimo di 0,184$.

XLM/USD

I ribassisti non riescono a far scendere la valuta digitale sotto 0,184$ dal 14 dicembre dello scorso anno, il che conferma che questo è un buon livello per acquistare. Ci piace inoltre la divergenza positiva che si sta sviluppando sull'RSI.

Tuttavia, la coppia XLM/USD attirerà acquirenti solo se riuscirà a mantenersi sopra i massimi del 3 luglio. Quindi, consigliamo di comprare la criptovaluta solo se i rialzisti riusciranno ad ottenere una chiusura sopra quota 0,225$. 

IOTA/USD

IOTA sta provando a rimbalzare dal supporto critico di 0,9150$, che costituisce probabilmente anche il bottom dell'ampio range in cui si trova.

IOTA/USD

Nella parte superiore del grafico, la coppia IOTA/USD deve fare i conti con le resistenze in prossimità dell'EMA a 20 giorni e della linea di downtrend.

Le posizioni long da noi consigliate sono in perdita, e saranno fuori pericolo solo sopra quota 1,25$. La nostra ipotesi di range verrà invalidata se i ribassisti forzeranno un breakdown sotto i minimi del 24 giugno. Quindi, consigliamo di chiudere le posizioni se il prezzo dovesse scendere sotto quota 0,8850$.

TRX/USD

TRON continua a scivolare verso il suo supporto a 0,022806$. Durante il pullback, il prezzo non ha nemmeno raggiunto l'EMA a 20 giorni, indice di uno scarso interesse d'acquisto.

TRX/USD

Sotto 0,03275$ la coppia TRX/USD può scivolare a 0,028$. Crediamo che la zona tra 0,0228 e 0,028 attirerà acquirenti a lungo termine.

Il primo segno di un cambio di trend si avrà quando il prezzo supererà l'EMA a 20 giorni e la linea di downtrend. Ci piace la divergenza positiva sull'RSI, ma attenderemo una conferma del prezzo prima di proporre dei trade.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.