Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Litecoin, Cardano, Stellar, IOTA, TRON: Analisi dei prezzi, 16 luglio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Quando una nuova classe di assets resiste anche dopo aver affrontato numerosi ostacoli, costringe i gestori patrimoniali a riconoscerla come tale. Grandi nomi come JP Morgan e Goldman Sachs l'hanno già fatto.

L'ultimo asset manager a considerare gli investimenti in criptovalute è BlackRock, il più grande al mondo, con circa 6,3 trilioni di dollari in gestione. La società sta formando un gruppo di lavoro per esaminare il potenziale di bitcoin, nonostante il CEO Larry Fink creda che i suoi clienti non siano interessati alle criptovalute.

Con la formazione dei bottom, potremmo proporre posizioni long sulla maggior parte delle valute virtuali che trattiamo nelle nostre analisi, ma è essenziale ricordare che ognuno deve fare le proprie valutazioni e ricerche prima di investire. 

Quindi, quali sono le criptovalute che hanno formato un bottom? Scopriamolo.

BTC/USD

Bitcoin guida la ripresa dal fronte. È rimbalzata bruscamente dai recenti minimi di 6.120,45$. La possibilità che si formi un pattern head and shoulders (H&S) inverso è ancora viva. L'H&S inverso si chiuderà con un breakout e sopra la neckline a 6.953,38$. Ciò significa che il target del pattern è 7.996,11$.

BTC

Una volta che la coppia BTC/USD avrà superato i 7.000$, non incontrerà nessuna resistenza significativa fino a quota 7.750$.

La valuta digitale prenderà slancio una volta superata la linea di downtrend, invalidando così il pattern ribassista a triangolo discendente. Il fallimento di un pattern ribassista è, ovviamente, un segnale rialzista, che potrebbe risultare in un'impennata a 10.000$ sul medio periodo.

Le impennate di quest'anno saranno molto più deboli rispetto a quelle del 2017. Quindi, gli investitori devono essere pazienti e pronti a fare i conti con la volatilità.

Gli stop sulle posizioni long aperte a 6.650$ possono essere mantenuti a 5.900$.

ETH/USD

Ethereum sembra forte, in quanto ha superato l'EMA a 20 giorni. Ora può risalire fino alla prossima resistenza, a quota 496,36$ dove ci aspettiamo un altro round di vendite da parte dei ribassisti.

ETH

Se i rialzisti supereranno i 500$, è probabile che si verifichi un'impennata a 600$, capace di scavalcare la lieve resistenza a 550$. Pertanto, suggeriamo di aprire delle posizioni long una volta superati i 500$, piazzando lo stop loss sotto il recente minimo di 400$. I trader potranno alzare i loro stop al breakeven se la coppia ETH/USD dovesse far fatica a superare i 550$.

Sebbene il rapporto rischio / rendimento non sia molto allettante, proponiamo comunque il trade perché ethereum si è comportata meglio del previsto, essendo rimasta ben al di sopra dei minimi di aprile. Quindi, ci aspettiamo che salga rapidamente verso i suoi livelli target.

XRP/USD

I ribassisti non sono riusciti a trarre beneficio dalla rottura del supporto di ripple a quota 0,45351$. Ciò ha attirato l'attenzione dei rialzisti più aggressivi.

XRP

La coppia XRP/USD ha raggiunto l'EMA a 20 giorni, che potrebbe fare da resistenza. I prossimi ostacoli si possono individuare a 0,5$ e a 0,56270$.

Ripple sta performando molto peggio delle aspettative, e perciò dobbiamo attendere la formazione di una nuova configurazione d'acquisto prima di considerare dei trade.

BCH/USD

Bitcoin Cash si è ripresa dal livello di 669$, e ha superato l'EMA a 20 giorni. Può ora raggiungere la linea di downtrend, che farà da resistenza.

BCH

Se i rialzisti riusciranno a superare sia la linea di downtrend che la resistenza a 838,9139$, la coppia BCH/USD dovrebbe arrivare a quota 1.200$, con qualche lieve resistenza in prossimità dei 934,2316$.

I trader possono acquistare nel caso in cui i rialzisti si manterranno sopra gli 850$ per almeno quattro ore, impostando lo stop loss sotto ai minimi dell'ultimo periodo. La valuta digitale è famosa per le sue impennate verticali.

Le nostre vedute positive verranno invalidate se i rialzisti riusciranno a portare bitcoin cash sotto quota 657$.

EOS/USD

Dopo aver toccato i 6,55$, EOS ha raggiunto in un balzo la linea di downtrend. L'EMA a 20 giorni si trova solo un pelo più in alto. A tale livello, ci aspettiamo una forte resistenza da parte dei ribassisti.

EOS

Se i rialzisti riusciranno a superare tale soglia, la criptovaluta potrebbe raggiungere quota 9,4456$, dove la coppia EOS/USD dovrà di nuovo fare i conti con una forte pressione di vendita.

Proponiamo di aprire posizioni long una volta che la valuta digitale si manterrà sopra i 9,4456$. Il target di questo trade è 11,9986$. Se i rialzisti riusciranno a scavalcare anche questa soglia, potrebbe verificarsi un'impennata a 15$.

LTC/USD

Litecoin è riuscita a raggiungere l'EMA a 20 giorni, che però è una resistenza importante. I rialzisti non riescono a superare il confine segnato da questa media mobile dal 10 maggio.

LTC

Se la coppia LTC/USD riuscirà a scavalcare l'EMA a 20 giorni, potrebbe salire fino a 91,146$. Un breakout del genere completerà un pattern a doppio bottom, che ha un target di 108$.

Tuttavia, crediamo che la valuta digitale incontrerà una forte resistenza nella zona 102$ - 107$. Preferiamo quindi attendere che i rialzisti spingano la criptovaluta oltre i 107$ prima di considerare delle posizioni.

ADA/USD

Il fallimento dei rialzisti di scendere sotto quota 0,13$ ha attirato degli acquirenti. Cardano ha quindi raggiunto l'EMA a 20 giorni, ed è vicina alla SMA a 50 giorni.

ADA

Crediamo che un breakout sopra la resistenza a 0,161413$ possa risultare in un'impennata a 0,23$.

Quindi, i trader possono acquistare la criptovaluta se la coppia ADA/USD si manterrà sopra 0,162$ per almeno quattro ore. Lo stop loss del trade può essere piazzato a 0,11$.

Se i rialzisti faranno fatica a superare quota 0,181617$, i trader possono alzare gli stop fino al breakeven per ridurre il rischio. Gli investitori possono però mantenere le loro posizioni, poiché sul lungo termine potrebbe verificarsi un'impennata a 0,43$.

XLM/USD

Stellar si è nettamente ripresa dai minimi ed ha raggiunto la SMA a 50 giorni, dove sta incontrando un po' di resistenza.

XLM

La coppia XLM/USD potrebbe riscontrare un round di vendite nella zona 0,243$ - 0,2544$. Una volta superata, è probabile che si verifichi un'impennata a 0,30$.

Dato che i rialzisti hanno difeso l'estremo inferiore dell'intervallo, pensiamo che si possa raggiungere l'estremità opposta sul lungo periodo. Quindi, gli investitori a lungo termine possono acquistare la valuta digitale intorno a 0,255$ piazzando lo stop loss sotto ai minimi del 29 giugno, con un target di 0,477$.

Consigliamo ai trader di attendere un lieve calo o una consolidazione intorno a 0,255$ per poi comprarne dopo il breakout. Ciò fornirà loro uno stop loss più vicino, generando un rapporto rischio / rendimento più appetibile.

IOTA/USD

Lo stop loss sulle nostre posizioni long non è ancora stato attivato, dato che i rialzisti hanno mantenuto IOTA al di sopra degli 0,9150$.

IOTA

La linea di downtrend potrebbe fare da resistenza durante il pullback, ma se tale livello verrà superato, la coppia IOTA/USD potrebbe raggiungere quota 1,2579$.

Ci aspettiamo della pressione di vendita tra 1,2579$ e 1,33$. Una volta superata questa zona, potrebbe verificarsi un'impennata a 2$.

Quindi, suggeriamo ai trader di mantenere le loro posizioni con lo stop loss a 0,8850$. Lo sposteremo più in alto appena ve ne sarà l'opportunità.

TRX/USD

Tron sta provando a far leva sul supporto a 0,03275$. È riuscita a tornare in prossimità dell'EMA a 20 giorni, che potrebbe però fornire una forte resistenza. I rialzisti non riescono a superare questa media mobile in modo convincente dal 22 maggio.

TRX

Quindi, il superamento di tale livello sarà il primo segnale del fatto che il trend ribassista sta perdendo colpi.

Diventeremo più ottimisti sulla coppia TRX/USD una volta superata la linea di downtrend. Le nostre vedute rialziste saranno invalidate se i prezzi cominceranno a diminuire fino a scendere al di sotto degli 0,03275$.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.