Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, EOS, Stellar, Litecoin, Cardano, Monero, IOTA: Analisi dei Prezzi, 29 agosto.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

La capitalizzazione complessiva del mercato delle criptovalute è cresciuta di circa 30 miliardi di dollari in 15 giorni. Ciò dimostra che il mercato sta rimbalzando dai suoi minimi. Il fatto che i ribassisti non siano riusciti a trascinare il Bitcoin sotto quota 5.900$ negli ultimi giorni ha incoraggiato molti acquirenti.

Diverse società di investimento stanno lanciando nuovi prodotti nel tentativo di attrarre attori istituzionali, il che conferma che sono richiesti dai partecipanti più grossi del mercato. Tuttavia, è troppo presto per annunciare l'inizio di un nuovo trend.

L'ultima volta, i rialzisti furono troppo frettolosi a decretare la formazione di un bottom e a proclamare la fine di questa fase ribassista, e le criptovalute persero rapidamente tutti i loro guadagni, precipitando di nuovo ai minimi.

Durante la fase di declino, il Bitcoin è riuscito a mantenersi al di sopra dei suoi minimi critici, ma la maggior parte dele altre monete è finita sotto i livelli di supporto, toccando minimi che non si vedevano dall'anno scorso. Pertanto, pensiamo sia meglio esaminare quello che succederà nei prossimi giorni prima di proclamare l'inizio di un nuovo trend rialzista.

BTC/USD

Il Bitcoin ha superato la SMA a 50 giorni il 28 agosto. Tuttavia, la domanda ora è: riusciranno i rialzisti a mantenerlo sopra tale livello? Se i ribassisti dovessero abbattere i prezzi mantenendoli al di sotto della soglia di 6.955,79$, l'attuale breakout potrebbe essere considerato una bull trap. Il supporto critico è l'EMA a 20 giorni.

I prossimi giorni saranno decisivi, poiché da essi potremo capire se si è formato un bottom oppure no.

Se la coppia BTC/USD si manterrà al di sopra della SMA a 50 giorni, il nostro prossimo target sarà una risalita a quota 8.655$. Tuttavia, ci sono alcuni ostacoli lungo il percorso.

Il pullback troverà resistenza a 7.196,3$, ossia il ritracciamento di Fibonacci del 50% relativo al calo da 8.496,53$ a 5.900,06$. Una volta superata, la prossima si troverà a 7.504,68$, che equivale al ritracciamento del 61,8%.

I trader possono mantenere le loro posizioni long con lo stop loss consigliato. Quando la coppia salirà ulteriormente, alzeremo lo stop loss e incasseremo parte dei profitti. Avremo un'idea più chiara nei prossimi giorni.

ETH/USD

Ethereum non sta partecipando all'attuale pullback. Non è nemmeno salita sopra l'EMA a 20 giorni, il che indica una carenza di acquirenti.

L'EMA a 20 giorni si sta appiattendo, ma la SMA a 50 giorni è ancora in calo. Il trend rimarrà ribassista fin quando la coppia ETH/USD continuerà ad essere scambiata al di sotto della linea di downtrend e della SMA a 50 giorni.

Aspetteremo che la criptovaluta formi una configurazione di acquisto affidabile prima di consigliare dei trade.

XRP/USD

Ripple ha superato l'EMA a 20 giorni, ma sta trovando resistenza nei pressi della linea di downtrend 2. L'EMA a 20 giorni si è appiattita, ma la SMA a 50 giorni è ancora in calo.

Una volta superata la linea di downtrend 2, la coppia XRP/USD rischia di trovarsi di fronte ad una forte resistenza in prossimità della SMA a 50 giorni. Se i rialzisti dovessero superare tale livello, il pullback potrebbe estendersi a 0,5$. I trader a breve termine possono continuare ad operare, ma quelli posizionali dovrebbero attendere un cambio di trend prima di aprire eventuali posizioni long.

Se i ribassisti riusciranno a difendere la SMA a 50 giorni, la valuta virtuale potrebbe rimanere bloccata nell'intervallo 0,3$ - 0,4$ per qualche giorno.

BCH/USD

Bitcoin Cash è tornata a livello dell''EMA a 20 giorni, ma il momentum è ancora basso. Gli acquisti sono stati deboli, e la criptovaluta troverà resistenza a quota 600$. Entrambe le medie mobili sono ancora in calo, indice che i venditori sono ancora in vantaggio.

La coppia BCH/USD prenderà momentum una volta superate la linea di downtrend e la SMA a 50 giorni. Se i rialzisti spingeranno la criptovaluta sopra quest'ultima resistenza, l'impennata potrebbe estendersi a 900$.

D'altra parte, se i ribassisti non riescono a superare i 600$, la valuta digitale potrebbe rimanere all'interno del range 500$ - 600$.

EOS/USD

Il 28 agosto, EOS ha superato l'EMA a 20 giorni e la resistenza a 5,65$. Ha poi esteso il suo pullback, arrivando in prossimità della SMA a 50 giorni, che potrebbe rivelarsi una resistenza molto forte.

La coppia EOS/USD non supera la SMA a 50 giorni dal 10 giugno. Pertanto, se i rialzisti riusciranno a rimanere al di sopra di tale livello, potremmo assistere ad un'inversione di trend.

I trader possono aprire posizioni long in caso di chiusura (fuso orario UTC) al di sopra della SMA a 50 giorni, con uno stop loss di 4$. Gli obiettivi da raggiungere sono 9$ e 11,5$.

Le nostre vedute rialziste verranno invalidate se la valuta virtuale comincerà a scendere una volta toccata la SMA a 50 giorni.

XLM/USD

Negli ultimi giorni siamo stati fiduciosi su Stellar, perché non è scesa sotto i minimi annuali durante l'ultimo calo, rimandendo all'interno dell'intervallo 0,184$ - 0,47766719$.

L'EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni si sono entrambe appiattite, dal momento che la moneta digitale rimane ferma in un range compreso tra 0,184$ - 0,24987525$ dal 5 agosto.

La tendenza cambierà quando la coppia XLM/USD uscirà dall'intervallo. Anche se un eventuale impennata troverà resistenza in prossimità della linea di downtrend, abbiamo consigliato un trade perché è possibile che il breakout derivante da un consolidamento così lungo sarà abbastanza forte da portare la coppia a quota 0,35$.

Se i rialzisti non dovessero riuscire a superare la prossima resistenza, la criptovaluta continuerà a rimanere nel range per qualche giorno.

LTC/USD

Litecoin ha superato l'EMA a 20 giorni, ma non riesce a mantenersi al di sopra dell'intervallo. Il target di un eventuale breakout dal range è 75,32$, ma crediamo che la SMA a 50 giorni e la linea di downtrend saranno delle forti resistenze.

Attualmente, l'EMA a 20 giorni si è appiattita, ma la SMA a 50 giorni è ancora in calo. Poiché la coppia LTC/USD si trova da un po' di tempo in un downtrend abbastanza forte, crediamo che i trader debbano attendere un'inversione di trend prima di valutare l'apertura di nuove posizioni.

Se i ribassisti trascineranno di nuovo i prezzi sotto l'EMA a 20 giorni, la valuta virtuale continuerà ad essere scambiata all'interno del range.

ADA/USD

Cardano ha superato l'EMA a 20 giorni ma ha trovato resistenza a livello della linea di downtrend. Un eventuale breakout sopra quota 0,111843$ ha un target di 0,14044$, mentre se i rialzisti non riusciranno a superare tale resistenza, la valuta digitale continuerà a rimanere nel range di 0,083192$ - 0,111843$.

Anche se la SMA a 50 giorni è ancora in calo, l'EMA a 20 giorni si è appiattita, a conferma del fatto che la pressione di vendita a breve termine si è attenuata.

Il trend della coppia ADA/USD cambierà una volta superata la SMA a 50 giorni. Attenderemo la formazione di una nuova configurazione di acquisto prima di proporre eventuali trade.

IOTA/USD

Negli ultimi due giorni, IOTA è stata la protagonista di un netto pullback, che l'ha portata a livello della SMA a 50 giorni. La zona tra tale media mobile e gli 0,9150$ potrebbe essere una forte resistenza. Pertanto, suggeriamo ai trader di incassare parte dei profitti sulle posizioni long aperte a quota 0,82$.

Preferiamo riscuotere solo una parte dei profitti poiché se i rialzisti riusciranno a superare la zona di resistenza, si potrebbe raggiungere quota 1,24$.

Se la coppia IOTA/USD dovesse invece cominciare a scendere, la zona compresa tra 0,5750$ e EMA a 20 giorni potrebbe rivelarsi un supporto abbastanza solido.

XMR/USD

Monero ha superato l'EMA a 20 giorni il 27 agosto, ma attualmente sta facendo i conti con la resistenza della linea orizzontale a 109,22$. Anche se i rialzisti supereranno questo livello, la SMA a50 giorni e la linea di downtrend a lungo termine genereranno delle vendite.

Il primo segnale di un cambio di trend si avrà quando i rialzisti supereranno la linea di downtrend, perché la coppia XMR/USD è stata respinta da questa resistenza già in tre occasioni.

Suggeriamo ai trader di acquistare la criptovaluta in caso di chiusura sopra la linea di downtrend a lungo termine. Consigliamo di utilizzare solo il 30% delle solite posizioni, perché la coppia potrebbe trascorrere parecchio tempo in un intervallo, formando un bottom prima di intraprendere un trend rialzista.

Lo stop loss può essere mantenuto a 90$, appena sotto l'EMA a 20 giorni. Il primo target si trova a 150$.

Le nostre vedute rialziste verranno invalidate nel caso in cui i ribassisti spingeranno i prezzi al di sotto dell'EMA a 20 giorni. In tal caso, è probabile che la fase di consolidamento continuerà ancora per qualche giorno.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono stati forniti da TradingView.