Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Litecoin, EOS, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 26 aprile

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Mentre diverse criptovalute si danno battaglia per attirare l'attenzione degli investitori, le stablecoin hanno silenziosamente guadagnato popolarità. Attualmente, la maggior parte delle stablecoin è ancorata al dollaro statunitense. Wirex, una società di elaborazione di pagamenti in criptovaluta con sede in Regno Unito, ha annunciato di voler lanciare delle stablecoin ancorate a varie valute fiat. Ciò dovrebbe, secondo la società, permettere di effettuare "rapide rimesse internazionali senza la necessità di fornitori di liquidità locali".

Sono molti i progetti che tentano di risolvere i problemi relativi ai pagamenti transfrontalieri mediante la tecnologia blockchain. Uno di essi è quello di JPMorgan Chase (JPM), che è riuscita a far partecipare 220 banche in tutto il mondo alla sua Interbank Information Network (IIN).

Venti dei principali trader del mercato delle criptovalute si sono incontrati a gennaio per discutere delle misure necessarie per rendere l'asset class più attraente agli occhi degli investitori istituzionali. La prossima fase di crescita richiederà infatti il coinvolgimento di questa categoria di investitori, ma alcune istituzioni sono ancora scettiche a causa dello stigma associato ai cryptoasset. Tuttavia, se le criptovalute mostrano una ripresa sostenuta, molti saranno costretti a fare il grande passo.

BTC/USD

Bitcoin (BTC) sta trovando vendite dopo il rimbalzo dall'EMA a 20 giorni. Probabilmente, ciò è dovuto dal profit booking dei rialzisti e dall'apertura di posizioni short da parte dei ribassisti. Se il prezzo scivola sotto l'EMA, avremo un segnale di debolezza e potremmo assistere ad un crollo a 4.914,11$. L'EMA è un supporto importante: se dovesse cedere, il prossimo si trova a livello della SMA a 50 giorni.

Se i rialzisti difenderanno la zona di supporto tra l'EMA a 20 giorni e quota 4.914,11$, la coppia BTC/USD proverà nuovamente a riprendere la sua scalata. I livelli da tenere d'occhio sono 5.600$ e 5.900$. In questa zona ci aspettiamo una forte resistenza. Perciò, nella precedente analisi abbiamo consigliato di chiudere parte delle posizioni a 5.600$.

Fino ad allora, lo stop loss sulle rimanenti posizioni long può essere mantenuto a 4.800$. La coppia sta dando segnali contrastanti. Anche se le medie mobili in rialzo e l'RSI in territorio positivo sono segnali rialzisti, la divergenza negativa che si sta sviluppando sull'RSI è un campanello d'allarme. I prossimi giorni saranno fondamentali.

ETH/USD

Ethereum (ETH) è precipitata al di sotto della SMA a 50 giorni il 25 aprile, facendo attivare il nostro stop loss a 150$ sulle posizioni long rimanenti. Ciò nonostante, ci piace il modo in cui i rialzisti stanno tentando di rimbalzare dalla SMA. Se riusciranno a spingere di nuovo il prezzo sopra 167,32$, significa che la caduta era soltanto una trappola per orsi.

Ma se la coppia ETH/USD non riuscirà a superare 167,32$, i ribassisti proveranno nuovamente a perforare la SMA. In caso di successo, la coppia può scendere a 144,78$, e successivamente fino alla trendline del pattern a triangolo ascendente.

L'EMA a 20 giorni comincia a scendere, e l'RSI è sotto i 50. I ribassisti stanno quindi guadagnando terreno. Prima di diventare di nuovo positivi sulla criptovaluta, attenderemo un ritorno sopra i 167,32$.

XRP/USD

Ripple (XRP) è tornata all'interno del canale, raggiungendo il supporto a 0,277795$. Se dovesse cedere, potremmo assistere ad un nuovo test del minimo annuale di 0,245084.

Le medie mobili hanno completato un crossover ribassista e l'RSI è quasi in zona oversold. Sebbene questi siano segnali negativi, li ignoreremo perché la coppia XRP/USD è range bound.

Il modo migliore per fare trading in range è acquistare vicino al fondo e vendere a livello della resistenza, ma sconsigliamo di acquistare in questo momento, perché negli ultimi giorni la coppia ha performato peggio di quanto previsto.

Il nostro orientamento ribassista si rivelerà errato se la valuta digitale rimbalzerà bruscamente dai livelli attuali finendo nuovamente sopra il canale.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) sta cercando di difendere la zona di supporto critica tra 255$ e 241,97$. In caso di breakdown, è probabile una caduta a livello della SMA a 50 giorni. Al di sotto di questa soglia, la valuta digitale potrebbe completare un ritracciamento del 100% della recente impennata.

Se i rialzisti difenderanno la zona di supporto, scatenando un forte rimbalzo, la coppia BCH/USD potrebbe rimanere range bound per alcuni giorni. La criptovaluta si trova in una posizione importante. Dato che la coppia è famosa per le sue impennate verticali e per i suoi crolli altrettanto bruschi, aspetteremo la formazione di un setup d'acquisto più affidabile.

LTC/USD

Negli ultimi due giorni, Litecoin (LTC) ha trovato supporto a livello della SMA a 50 giorni. Entrambe le medie mobili si sono appiattite e l'RSI è appena sotto ii 50. Ciò indica un consolidamento a breve termine.

Attualmente, la coppia sta subendo vendite nei pressi dell'EMA a 20 giorni e della linea di resistenza del canale discendente. Se la coppia LTC/USD riuscirà a superare il margine del canale, può passare a 84,3439$, e successivamente a 91$.

Al contrario, se i ribassisti la trascineranno al di sotto della SMA a 50 giorni, può finire a 62,450$. Se anche questo supporto dovesse cedere, il vantaggio passerà ai ribassisti. Prima di proporre posizioni long, preferiamo attendere che si formi un setup più affidabile.

EOS/USD

EOS sta cercando di ottenere supporto dalla SMA a 50 giorni. Anche la linea di uptrend del pattern a cuneo e il supporto orizzontale di 4,4930$ si trovano appena sotto questa soglia. Quindi, ci aspettiamo una forte difesa da parte dei rialzisti.

Tuttavia, l'EMA a 20 giorni è in calo, e l'RSI è in zona negativa, indice che i ribassisti sono di nuovo in azione. Un eventuale breakdown del pattern sarebbe un segnale ribassista, che ha un target di 2,80$.

Invece, superando l'EMA e la linea di downtrend, la coppia dimostrerà forza. I target da tenere d'occhio sono 5,6163$ e 6,0726$. Prima di diventare positivi, aspetteremo che la coppia EOS/USD si mantenga sopra la linea di downtrend.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) è in un forte trend rialzista. È di nuovo rimbalzata dall'EMA a 20 giorni, il che dimostra che gli acquirenti sono disposti a sostenerla in ogni occasione. I rialzisti proveranno di nuovo a registrare un nuovo massimo. Nelle tre precedenti occasioni, il prezzo è stato respinto dalla linea di resistenza, che perciò è una soglia a cui fare molta attenzione. Se la criptovaluta supererà il pattern a cuneo, sarà un segnale rialzista.

Ma se la coppia BNB/USD non riesce a toccare un nuovo massimo o a mantenerlo, i ribassisti proveranno nuovamente a riportarla all'EMA a 20 giorni. La coppia rimarrà forte finché resterà sopra la linea di tendenza rialzista del cuneo. Un breakdown dal pattern sarà il primo segnale di una correzione più profonda.

Per ora, entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in territorio positivo. Prima di proporre nuove posizioni long, aspetteremo un nuovo massimo.

XLM/USD

Stellar (XLM) è scesa sotto la linea di downtrend del pattern a cuneo il 25 aprile. Questo è un segnale negativo, ma i rialzisti stanno provando a riportare il prezzo all'interno del pattern. Dovranno però affrontare una resistenza agguerrita a livello delle medie mobili e al di sopra di 0,12039489$.

Se la coppia XLM/USD non riuscirà a rimanere al di sopra della linea di uptrend, potrebbe di nuovo crollare sotto il cuneo, ottenendo un target immediato di 0,080$. Le medie mobili sono sul punto di completare un crossover ribassista, indice che i ribassisti sono al comando. Suggeriamo ai trader di aspettare che la coppia mostri forza prima di aprire eventuali posizioni long.

ADA/USD

Cardano (ADA) continua a rimanere all'interno del canale discendente. È scesa fino alla SMA a 50 giorni, che rappresenta un forte supporto. Sebbene i rialzisti siano riusciti a difendere tale soglia, non sono stati in grado di far partire un rimbalzo.

L'EMA a 20 giorni comincia a scendere, e l'RSI è finito in zona negativa. Se la zona di supporto compresa tra la SMA a 50 giorni e 0,063230$ dovesse cedere, allora significherà che i ribassisti sono in vantaggio.

Un breakout del canale discendente sarà il primo segno positivo capace di portare la coppia ADA/USD a 0,082952$. Attualmente, la nostra posizione è neutrale: diventeremo positivi quando il prezzo supererà 0,094256$.

TRX/USD

Tron (TRX) sta cercando di rimbalzare dal supporto a 0,02094452$. È probabile che trovi resistenza in prossimità delle medie mobili: superandole, potrebbe raggiungere quota 0,02815521$. Quest'anno, i rialzisti sono riusciti a spingere il prezzo sopra 0,02815521$ già tre volte, senza però essere in grado di mantenere tale livello. La valuta digitale potrebbe accelerare al di sopra di 0,03278079$.

Al contrario, se la coppia TRX/USD non riuscirà a superare le medie mobili, i ribassisti potrebbero tentare nuovamente di trascinarla sotto 0,02094452$. Il prossimo supporto si trova a 0,01830$, ed è probabile che regga. Aspetteremo che il prezzo superi e si mantenga al di sopra dell'intervallo prima di suggerire dei trade.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.