Bitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Litecoin, EOS, Binance Coin, Stellar, Cardano, TRON: Analisi dei prezzi, 27 maggio

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Bitcoin ha ricominciato a fare quello che gli riesce meglio: impennare durante i weekend. Ancora una volta, ha fatto una mossa decisiva durante il fine settimana, e sta trascinando con sé l'interno mercato. La capitalizzazione complessiva ha superato i 278 miliardi di dollari, e potrebbe raggiungere i 300 miliardi, segnando un'ottima rimonta dal minimo di 100 miliardi registrato a metà dicembre.

Se nei prossimi due giorni i rialzisti riusciranno a sostenere i livelli attuali, o a spingere i prezzi ancora più in alto, maggio sarà uno dei mesi migliori da agosto 2017. Quando un'asset class è in fase di accelerazione, è difficile prevedere la fine dell'impennata. Tuttavia, crediamo che l'offerta di Bitcoin tra i livelli attuali e i 10.000$ sarà parecchia. Di solito, le impennate verticali sono insostenibili e possono provocare crolli a cascata. Pertanto, i trader che hanno ancora delle posizioni dovrebbero proteggerle con uno stop loss adeguato.

BTC/USD

I prezzi di Bitcoin (BTC) sono saliti durante il weekend. Con l'ultima spinta, la criptovaluta ha superato la resistenza critica degli 8.496,53$. Può ora impennarsi verso la prossima resistenza, che si trova a quota 10.000$. Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in territorio overbought. I rialzisti sono quindi al comando.

BTC/USD

Tuttavia, se i rialzisti non riusciranno a sostenere il breakout, la coppia BTC/USD potrebbe ritornare sotto il supporto a 8.496,53$. Successivamente, se i ribassisti dovessero a trascinarla sotto l'EMA a 20 giorni, il momento si indebolirebbe. Fino ad allora, assisteremo ad acquisti durante ogni calo. I ribassisti torneranno in vantaggio se la criptovaluta scenderà sotto 7.413,46$.

ETH/USD

Ethereum (ETH) è rimbalzata dall'EMA a 20 giorni il 26 marzo. Ci piace il modo in cui è salita. Sta ora per raggiungere quota 290,92$: se i rialzisti dovessero sorpassare tale soglia, la criptovaluta potrebbe raggiungere la zona di resistenza 300$ - 322$.

ETH/USD

Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è in zona overbought, il che è un segnale positivo. Se la coppia ETH/USD non dovesse riuscire a superare quota 290,92$, potrebbe rimanere range bound per qualche giorno. Il trend si indebolirà se i ribassisti trascineranno la criptovaluta sotto il supporto dei 225,39$.

XRP/USD

Ripple (XRP) è rimbalzata dall'EMA a 20 giorni. Dovrebbe ora provare a raggiungere la resistenza a quota 0,45$. L'EMA a 20 giorni è in rialzo, e l'RSI è in territorio positivo, il che indica che i rialzisti sono in vantaggio. Se la criptovaluta dovesse superare gli 0,47919$, potremmo assistere ad un'impennata a 0,60$.

XRP/USD

Al contrario, se i rialzisti non riusciranno a superare la resistenza a 0,47919$, la coppia XRP/USD potrebbe scivolare sull'EMA a 20 giorni. Un breakdown di questo supporto potrebbe far crollare il prezzo a 0,33108$. Per ora, gli stop sulle posizioni long possono essere tenuti a 0,2750$. Li alzeremo presto a 0,35$.

BCH/USD

La ripresa dall'EMA a 20 giorni ha portato Bitcoin Cash (BCH) alla resistenza dei 453$, dove sta trovando vendite. Un breakout di questa soglia potrebbe spingere il prezzo fino alla linea di resistenza del canale ascendente. Se anche questa venisse superata, la criptovaluta potrebbe velocemente raggiungere quota 638,99$. Con entrambe le medie mobili in rialzo e l'RSI quasi in zona overbought, i rialzisti sono in vantaggio.

BCH/USD

Tuttavia, se la coppia BCH/USD dovesse cambiare direzione dai 452$ o dalla linea di resistenza del canale ascendente, potrebbe crollare fino all'EMA a 20 giorni. Un breakdown di questo supporto sarebbe un ulteriore segnale di debolezza, che potrebbe tradursi in un crollo sulla linea di supporto del canale. Attualmente, non abbiamo individuato un setup d'acquisto abbastanza affidabile.

LTC/USD

Dopo aver superato la resistenza overhead il 24 maggio, Litecoin (LTC) ha continuato la sua scalata. Entrambe le medie mobili sono in rialzo, e l'RSI è quasi in zona overbought. Ciò dimostra che i rialzisti sono al comando. In alto, il target è 158,91$.

LTC/USD

Tuttavia, è improbabile che si arrivi direttamente al livello target. La coppia LTC/USD potrebbe fermarsi a 127,6180$. Continueremo a spostare gli stop loss più in alto, seguendo l'andamento della criptovaluta. La nostra previsione rialzista non sarà valida se la criptovaluta cambierà direzione, precipitando sotto il supporto dei 91$. Pertanto, gli stop loss sulle posizioni long possono essere tenuti a 80$. L'unico campanello d'allarme sul grafico è la divergenza negativa formatasi sull'RSI.

EOS/USD

Il 26 maggio, EOS ha chiuso (fuso orario UTC) sopra la resistenza dei 6,8299$, il che è un segnale positivo. I rialzisti hanno esteso l'impennata, superando la linea di resistenza del canale e incrementando così le possibilità di raggiungere i 9$. Poiché entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è quasi in zona overbought, i rialzisti sono al comando.

EOS/USD

I rialzisti perderanno il loro vantaggio se la coppia EOS/USD non riuscirà a sostenere il breakout del canale ascendente. La resistenza precedente (6,8299$), ora diventata un supporto, è il livello critico da tenere d'occhio. Un suo breakdown potrebbe far scivolare la coppia fino all'EMA a 20 giorni, sotto la quale i ribassisti saranno di nuovo in azione.

BNB/USD

Anche se Binance Coin (BNB) ha superato la linea di resistenza e ha raggiunto un nuovo record storico il 26 maggio, non è riuscita a sostenere livelli così alti, chiudendo (fuso orario UTC) sotto la linea di resistenza. Attualmente, i rialzisti stanno ancora cercando di spingere il prezzo sopra la linea di resistenza: in caso di successo, potrebbe raggiungere i 40$, e successivamente quota 46,1645899$.

BNB/USD

Viceversa, se i rialzisti non riusciranno a superare la linea di resistenza, la coppia BNB/USD potrebbe correggersi ancora una volta fino all'EMA a 20 giorni, che molto probabilmente farà da supporto. Entrambe le medie mobili sono in rialzo e l'RSI è in zona overbought, indice che i rialzisti sono in vantaggio. Il primo segno di debolezza si avrà in caso di breakdown sotto l'EMA a 20 giorni. Fino ad allora, è probabile che i rialzisti comprino dopo ogni calo. Prima di consigliare dei trade, aspetteremo un punto d'entrata più vantaggioso.

XLM/USD

Ultimamente, Stellar (XLM) è rimasta sopra l'EMA a 20 giorni. Questo è un segnale positivo. I rialzisti proveranno ora a spingere il prezzo sopra la resistenza a 0,14861760$. In caso di successo, la valuta digitale completerà un pattern head and shoulders inverso, che ha un target di 0,22466773$. I trader possono aspettare una chiusura (fuso orario UTC) sopra gli 0,14861760$ per comprare, mantenendo lo stop loss a 0,1150$.

XLM/USD

La nostra previsione non sarà valida se la coppia XLM/USD non dovesse riuscire a superare la resistenza. In tal caso, potrebbe rimanere vincolata al range 0,11507853$ - 0,147620$ per ancora qualche giorno. Se dovesse scendere sotto le medie mobili, la coppia potrebbe diventare negativa.

ADA/USD

Cardano (ADA) è rimbalzata dalle medie mobili, che ha difeso con successo nei giorni precedenti. Ora dovrebbe tentare di raggiungere la resistenza a 0,094256$. Un breakout e chiusura sopra questo livello potrebbe completare un pattern di inversione che ha un target di 0,161275$.

ADA/USD

La nostra visione rialzista non sarà valida se la coppia ADA/USD verrà respinta dalla resistenza, scendendo sotto le medie mobili. In tal caso, potremmo assistere ad un crollo a 0,057898$. L'EMA a 20 giorni comincia a salire, e l'RSI sta cercando di spingersi in territorio positivo. Ciò indica che i rialzisti stanno cercando di recuperare. Perciò, i trader possono dare un'occhiata alla proposta fornita in una delle nostre precedenti analisi.

TRX/USD

Il 26 maggio, Tron (TRX) ha chiuso (fuso orario UTC) sopra la resistenza a 0,02815521$, il che è un segnale rialzista. Dovrebbe ora raggiungere il suo primo target, che si trova a 0,040$. Anche se c'è una resistenza minore a 0.03575668$, ci aspettiamo che venga superata. Dato che la criptovaluta si trovava nel range da molto tempo, ci aspettiamo che l'impennata possa raggiungere quota 0,050$.

TRX/USD

Dopo un breakout, è probabile che si verifichi un retest della soglia di breakout. La coppia TRX/USD potrebbe quindi tornare sul supporto a 0,02815521$, che dovrebbe reggere. L'EMA a 20 giorni è in crescita e l'RSI è quasi in zona overbought. Ciò suggerisce che i rialzisti sono in vantaggio.

Tuttavia, diverse volte la coppia non è riuscita a sostenere i breakout precedenti. Se i ribassisti riporteranno la criptovaluta nel range, perderà momento. Perciò, preferiamo agire con cautela e ridurre i nostri rischi. Consigliamo di spostare lo stop loss delle posizioni long a 0,025$.

I dati di mercato sono forniti dall'exchange HitBTC. I grafici per le analisi sono forniti da TradingView.