Bitcoin scivola temporaneamente sotto i 9.000$: il breakdown dal range è imminente?

Bitcoin (BTC) ha temporaneamente perso il supporto a 9.000$, dopo svariati giorni di movimenti ribassisti.

Bitcoin scivolerà al di sotto del range?

Sin da fine ottobre, la principale criptovaluta ha continuato ad oscillare fra i 9.500 e i 9.000 dollari. Il breve scatto a 9.520$ ha subito incontrato una resistenza, e anche il crollo a quota 8.000$ è stato di breve durata.

Oggi Bitcoin ha toccato un minimo di 8.980$, per poi tornare immediatamente sopra i 9.000$.

Bitcoin 24-hour price chart

 

Grafico dei movimenti giornalieri di Bitcoin. Fonte: Coin360

 

Nelle ultime settimane i movimenti di Bitcoin sono divenuti particolarmente sospetti, spingendo numerosi analisti a discutere di una possibile manipolazione dei mercati. Ad esempio, questo martedì il prezzo dei future su Bitcoin di CME Group è improvvisamente crollato sotto gli 8.500$, per poi tornare in un attimo a 9.300$.

Il riempimento di questi "gap" nei future di Bitcoin, divenuto ormai molto comune nei movimenti della criptovaluta, spesso presagisce crolli imminenti. Ciononostante l'opinione dell'analista Michaël van de Poppe, collaboratore di Cointelegraph, rimane positiva: a suo parere il prossimo anno la coppia BTC/USD raggiungerà quota 22.000$.

Continua la contrazione di XRP

Prestazioni deludenti anche per due importanti altcoin: XRP e Bitcoin SV (BSV). 

Molti si aspettavano un notevole incremento del prezzo di XRP, data la conferenza Swell di Ripple attualmente in corso. Non è stato tuttavia questo il caso: il prezzo della criptovaluta è infatti diminuito del 6,47% rispetto a ieri.

XRP 7-day price chart

 

Grafico dei movimenti settimanali di XRP. Fonte: Coin360

Notevole contrazione anche per BSV, in rosso del 6,2%.