Bitcoin sotto quota 7.000$ a causa del ritardo sugli ETF, ingenti perdite per tutte le monete

Il 7 agosto, i prezzi del Bitcoin (BTC) sono scesi al di sotto del livello di supporto dei 7.000$, per poi toccare dei minimi che non si vedevano da metà luglio nella giornata di oggi. Delle cento monete elencate su CoinMarketCap, 99 hanno registrato ingenti perdite.

Market visualization from Coin360

Grafico fornito da Coin360

Al momento della stesura di questo articolo, un BTC è scambiato per circa 6.499$, circa l'8,5% in meno rispetto a ieri. Nelle ultime tre turbolente settimane, la criptovaluta più popolare al mondo ha guadagnato e perso fino al 20%.

Bitcoin’s weekly price chart

Grafico settimanale del Bitcoin. Fonte: Bitcoin Price Index di Cointelegraph 

Con il calo sotto quota 7.000$ registrato martedì, la moneta è tornata ai livelli antecedenti all'impennata partita il 15 luglio, durante la quale ha guadagnato ben 1.000$ nel giro di due giorni.

Anche se molti esponenti della comunità non avevano ben chiari i motivi di tale aumento, durante il mese di luglio i prezzi del bitcoin continuarono a salire, sino a toccare gli 8.450$, valore che non si registrava da diverse settimane.

Ad agosto, nonostante l'annuncio dell'arrivo della nuova piattaforma di asset digitali regolamentati di Intercontinental Exchange e del servizio di custodia di Goldman Sachs, i mercati hanno iniziato a deteriorarsi, e nell'ultima settimana il Bitcoin ha perso circa il 15%.

Gli ultimi minimi sono arrivati ​​qualche ora dopo l'annuncio dei regolatori statunitensi, che hanno deciso di prorogare una scadenza per l'approvazione della proposta di exchange-traded fund (ETF) basato sul bitcoin di SolidX e VanEck.

Ciò, secondo alcune fonti, avrebbe portato ad un rapido calo dei prezzi, mentre secondo l'ex dirigente di Morgan Stanley Caitlin Long, è il crescere della diffusione di prodotti basati sul Bitcoin a causare questo declino.

"Siamo entrati nell'era del bitcoin a riserva frazionaria".

Anche le altre monete hanno registrato perdite importanti. Ethereum (ETH), nonostante a luglio non abbia registrato lo stesso incremento del Bitcoin, è invece in ribasso del 10%, con delle perdite mensili che ammontano al 35%.

Al momento della stesura di questo articolo, 1 ETH vale circa 366$, minimo che non si vedeva dalla prima metà di aprile.

Ethereum’s 7-day price chart

Grafico settimanale di Ethereum. Fonte: Ethereum Price Index di Cointelegraph 

Delle prime dieci monete elencate su CoinMarketCap, IOTA (MIOTA) ed EOS registrano le perdite peggiori, entrambe in ribasso del 17% rispetto alla giornata di ieri, finendo rispettivamente a 0,65$ e 5,90$.

Giornata negativa anche per Ripple (XRP), che nelle ultime 24 ore ha perso il 16,3%, arrivando a 0,34$.

La capitalizzazione complessiva del mercato si assesta a 229 mln di dollari, valore che non si vedeva da novembre 2017.

Chart of the total market capitalization of all cryptocurrencies

Grafico della capitalizzazione complessiva di mercato. Fonte: CoinMarketCap