Bitcoin ancora sopra gli 8.000$, la comunità valuta gli impatti della questione ETF

Lunedì 30 luglio: il prezzo del Bitcoin (BTC) continua a rimanere sopra gli 8.000$, mentre assistiamo a delle lievi perdite per il resto del mercato.

Market visualization

Grafico fornito da Coin360

Secondo i dati del price tracker di Cointelegraph e di Coin360, al momento della stesura di questo articolo un bitcoin è scambiato per circa 8.110$, circa l'1% in meno rispetto a ieri. La crescita mensile della criptovaluta più famosa al mondo rimane superiore al 28%. 

Bitcoin weekly price chart

Grafico settimanale del Bitcoin. Fonte: Bitcoin Price Index di Cointelegraph

Il prezzo del Bitcoin è rimasto relativamente stabile per tutto il weekend. Nella giornata di venerdì, era sceso per qualche momento sotto gli 8.000$ poche ore dopo la diffusione della notizia sul rifiuto della domanda di exchange-traded fund (ETF) dei fratelli Winklevoss da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

La SEC ha anche posticipato a settembre il giudizio riguardante un altro ETF, quello della società di investimenti Direxionm, ed altri richiedenti stanno ancora aspettando una decisione del regolatore statunitense.

Questa settimana, Kin-Wai Lau, CEO di Fatfish Internet Group, ha affermato che il mercato "non è molto lontano dall'accettare un ETF".

Per l'altcoin Ethereum (ETH), i cali sono stati leggermente più abbondanti. Con una quotazione di circa 454$, ETH ha perso circa il 2% rispetto a ieri, mentre la sua crescita mensile ammonta al 2%.

Ethereum weekly price chart

Grafico settimanale di Ethereum. Fonte: Ethereum Price Index di Cointelegraph

Questa settimana, il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha dichiarato che la questione degli ETF sta ricevendo troppa attenzione, e che l'adozione consumer, pur consistendo in acquisti di piccole quantià di criptovaluta, sia "molto meglio":

"Credo ci sia troppa attenzione sugli ETF basati su BTC, ETH, etc. e non abbastanza enfasi sul rendere più semplice l'acquisto di criptovalute per la gente comune, tramite per esempio carte da 5$ o 100$ nel negozio dietro l'angolo. La prima è utile per pompare i prezzi, ma la seconda è molto meglio per l'adozione vera e propria."

Quasi tutte le prime dieci monete elencate su CoinMarketCap sono in rosso (fatta eccezione per lo stablecoin Tether (USDT), con perdite che vanno dall'1% al 6%.

A subire i cali maggiori è Stellar (XLM), in ribasso di quasi il 6% rispetto a ieri, finendo così a 0,29$. Perdite simili anche per EOS, che si trova a 7,85$, con un ribasso di circa il 5%.

La capitalizzazione complessiva del mercato si assesta intorno ai 291 mld di dollari, in ribasso rispetto al record settimanale di circa 304 mld.

Total market capitalization chart

Grafico capitalizzazione complessiva di mercato. Fonte: CoinMarketCap