Il fatto che Bitcoin (BTC) sia da oltre tre settimane all'interno del range del 30.000$ si sta rivelando un test cruciale per uno dei suoi modelli di prezzo più noti.

Come evidenziato quest'oggi da Philip Swift, co-fondatore della suite di trading Decentrader, Bitcoin sta mettendo in crisi il modello Stock-to-Flow.

Assisteremo presto a una ripresa di Bitcoin?

Sin da metà maggio, il prezzo di Bitcoin continua a oscillare fra i 30.000 e i 40.000 dollari. Questo comportamento sta preoccupando i day trader, mentre gli investitori veterani invitano alla calma e consigliano di mantenere una mentalità a lungo termine.

Come riportato da Cointelegraph, il modello Stock-to-Flow non è ancora stato invalidato, anche se attualmente stima un valore più vicino ai 70.000$ per la coppia BTC/USD. Persino il suo creatore, PlanB, ha espresso preoccupazione per il futuro di questo modello, che fino ad oggi è sempre risultato accurato.

Tuttavia Philip Swift, evidenziando la divergenza dei prezzi spot con la media indicata dallo Stock-to-Flow, ha spiegato che simili eventi si sono già verificati in passato, e ogni volta Bitcoin è riuscito a riprendersi e a raggiungere nuovi massimi storici:

"Da molto tempo il prezzo non si trovava così tanto in basso rispetto alla linea dello S2F. Il divergence oscillator nella parte inferiore del grafico è evidenziato dalla linea tratteggiata arancione e dalle frecce, così da mostrare periodi storici comparabili. In precedenza, il prezzo di Bitcoin ha sempre ottenuto un grosso bounce dopo tale divergenza."

Modello Stock-to-Flow di Bitcoin, divergenze in evidenza. Fonte: Philip Swift/ Twitter

Ricorda la bull run del 2013

In precedenza, PlanB aveva suggerito che l'attuale ciclo rialzista di Bitcoin ricorda più il 2013 che il 2017, data la violenza del crollo di maggio.

Sia la bull run del 2013 che quella del 2017 sono avvenute in due fasi: un picco iniziale seguito da un momento di debolezza, dal quale ha avuto inizio una forte crescita che ha portato a nuovi massimi storici.

PlanB continua a credere che quest'anno Bitcoin raggiungerà quota 100.000$, dato che lo Stock-to-Flow da lui ideato indica un prezzo compreso fra i 100.000 e i 288.000 dollari entro il 2024.

Articolo correlato: Bitcoin scende sotto i 36.000$: un noto modello finanziario prevede un altro grande crollo

Questa settimana, PlanB ha citato due importanti medie mobili giornaliere (DMA) come potenziale trampolino di lancio per una ripresa nei prossimi mesi:

"Se la chiusura di giugno sarà a 54.000$ (o più in alto), allora la 50 DMA rimbalzerà dalla 200 DMA e rimarrà al di sopra della 200 DMA.

Quindi un buon short squeeze e un bounce a V fino a 54.000$ (+69%) risulterebbe un tale scenario."

BTC/USD: 50 MA, 200 MA, Relative Strength Index (RSI) e mesi all'halving. Fonte: PlanB/ Twitter