Prezzo del Bitcoin nuovamente vicino a 10.000$, il mercato combatte le manovre di Mt. Gox

Il prezzo del Bitcoin (BTC) è aumentato di circa 1.200$ nelle ultime 24 ore, mentre i mercati si riprendono dal crollo sotto quota 8.500$.

I dati provenienti da importanti exchange come Bitstamp, Coinbase e Bitfinex posizionano la coppia BTC/USD a circa 9.810$, il valore più alto degli ultimi quattro giorni.

BTC

Questo aumento, del 15,5% rispetto al prezzo di sabato, continua un andamento che il Bitcoin mostra sin da febbraio: movimenti verso l'alto e verso il basso in un range compreso tra 8.500$ e 11.800$, eccezion fatta per un breve crollo a quota 5.900$.

Gli analisti prevedono che sarà possibile ottenere rialzi duraturi solo se i mercati riusciranno a superare la forte resistenza attorno ai 12.000$, chiudendo sopra quota 12.400$.

La scorsa settimana, la notizia che i fiduciari di Mt. Gox avrebbero venduto enormi quantità di Bitcoin per rimborsare i creditori ha fatto diminuire fortemente i prezzi. La scorta di monete non è ancora terminata, ed è quindi lecito aspettarsi ulteriori fluttuazioni nel prossimo futuro.

Tuttavia nell'industria delle criptovalute il sentimento rialzista rimane ancora forte. Tom Lee, di Fundstrat Global Advisors, ha recentemente svelato il suo "Bitcoin Misery Index", uno strumento che indica questo periodo come uno dei migliori per l'acquisto della criptovaluta.

Parlando del caso Mt. Gox, Lee ha invitato gli investitori alla calma. "Si tratta di una preoccupazione a breve termine, non cambia assolutamente nulla", ha dichiarato l'uomo il giorno della pubblicazione dell'indice.