Il 20 ottobre, Bitcoin (BTC) non è riuscito a superare il suo massimo storico, ma un altro record mantiene i rialzisti sicuri di un breakout.

Grafico giornaliero BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

Nuovi massimi storici per Bitcoin contro l’euro

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView mostrano che nella notte BTC/USD ha toccato i 64.490$ su Bitstamp.

Pur mancando di poche centinaia di dollari il picco segnato ad aprile, il rialzo è risultato nella chiusura giornaliera di Bitcoin più alta di sempre, intorno ai 64.230$.

Inoltre, mercoledì la principale criptovaluta ha già registrato nuovi massimi storici nelle coppie contro diverse valute fiat, tra cui yen giapponese, dollaro australiano ed euro.

Grafico settimanale di BTC/EUR (Coinbase). Fonte: TradingView

Secondo il noto trader Crypto Ed, è arrivato il momento di rivalutare i probabili target nel breve termine.

Sintesi: a 40.000$ ho menzionato i 73.000$ come primo target, ma credo che saliremo ulteriormente e continueremo a estendere queste onde. C’è anche una buona probabilità che non torneremo sotto i 60.000$ per un bel po’,ha twittato.

Lo scenario peggiore potrebbe coinvolgere una breve contrazione a 58.000$, seguita però da cielo sereno per “settimane/mesi successivi,” ha aggiunto.

Il sentiment rialzista nel mercato segue un debutto di successo per il primo exchange-traded fund (ETF) su Bitcoin negli Stati Uniti, con un miliardo di dollari in volume e 550 milioni di dollari in asset under management dopo una sola sessione di trading:

“L’open interest dei contratti future su BTC ha appena raggiunto un ATH di 817.605.927,21$ su Bitfinex. L’ATH precedente di 816.194.977,96$ è stato registrato il 19 ottobre 2021.”

Analogamente, l’open interest dei future su Bitcoin ha raggiunto nuovi massimi storici a 817,6 milioni di dollari, come confermato dalla società di analitica on-chain Glassnode.

Dov’è la FOMO?

Questa atmosfera rende la relativa mancanza di interesse mainstream per Bitcoin ancora più insolita.

Correlato: La forza dell'RSI suggerisce che il prezzo di Bitcoin è ancora lontano dal suo massimo

Oltre all’entusiasmo istituzionale, i dati mostrano che quasi nessuno sta seguendo o monitorando Bitcoin rispetto ai primi mesi di quest’anno. Come segnalato da Cointelegraph, questa situazione dura da tempo, ma neanche un rally verso la zona dei massimi storici è riuscito a spezzare il trend.

Interesse di ricerca su Google per “Bitcoin.” Fonte: Google Trends

Un punteggio normalizzato su Google Trends colloca l’interesse per “Bitcoin” a 36 questa settimana, rispetto ai 100 di metà maggio.