Undicesima edizione della classifica governativa cinese: EOS ancora primo, Bitcoin quindicesimo

In data 22 marzo, la Cina ha pubblicato una nuova edizione della classifica sponsorizzata dal governo sulle principali criptovalute: Bitcoin (BTC) è stato piazzato alla 15° posizione, mentre EOS rimane saldamente al primo posto. Segue Tron (TRX), alla seconda posizione sin dal superamento di Ethereum (ETH), avvenuto a febbraio.

La classifica viene redatta ogni mese dal Centro Cinese per l'Informazione e lo Sviluppo Industriale (CCID), e la prima pubblicazione risale a maggio dello scorso anno: quest'ultima è pertanto della undicesima edizione. Lo scopo dell'iniziativa è quello di colmare la mancanza di un sistema di rating ufficiale per criptovalute e progetti basati sulla tecnologia blockchain, così da aiutare gli investitori a compiere scelte ponderate.

"Questa analisi indipendente di criptovalute e blockchain pubbliche provenienti da tutto il mondo dimostra la fiducia del governo cinese in tale tecnologia", aveva commentato il CCID in seguito all'annuncio del progetto.

A febbraio Bitcoin era riuscito a passare dalla 15° alla 13° posizione, ma è ora tornato indietro di due posti.

Bitmain, colosso del mining delle criptovalute, pianifica l'installazione in Cina di 200.000 dispositivi per il mining, al fine di sfruttare l'energia idroelettrica a basso costo offerta dal paese. Pare che l'azienda abbia intenzione di utilizzare non soltanto nuove macchine come AntMiner S11 e  S15, ma anche alcuni modelli più datati come AntMiner S9i e S9j.