Presentato un fondo di 1,6 mld di dollari durante l'inaugurazione del parco industriale Blockchain di Hangzhou

Oggi, come riportato dal quotidiano Lie Yunwang, durante l'inaugurazione dell'Hangzhou Blockchain Industrial Park in Cina, è stato annunciato un fondo di innovazione Blockchain di ben 10 miliardi di yuan, pari a circa 1,6 miliardi di dollari.

Lo Xiongan Global Blockchain Innovation Fund è stato finanziato per il 30% da enti governativi, tra cui il governo del distretto di Yhuang, a gestire gli investimenti sarà invece la Hangzhou Haoyu Investment Management Co.

Tale compagnia è composta da Handan Investment e INBlockchain, che hanno partecipato anche a progetti come EOSQtumZcash, e SIA. L'articolo riporta che due partner di INBlockchain, il ben noto investitore di Bitcoin (BTC) Li Xiaolai e il famoso Lao Mao, saranno due dei gestori del fondo.

Durante la cerimonia di apertura sono stati "pianificati con successo" dieci progetti Blockchain in tutto il mondo, ed è anche stato istituito l'istituto di ricerca Blockchain Zhejiang Shimang. Insieme, le tre entità (fondo, industrial park, e istituto di ricerca) forniranno supporto accademico e finanziario allo sviluppo della tecnologia Blockchain a Hangzhou.

Poco più di una settimana fa, è stata cancellata la pianificazione di un altro centro Blockchain cinese per motivi tecnico-legali.

Anche se alcune società cinesi si sono schierate a favore della tecnologia Blockchain, come il famoso rivenditore JD.com e il suo incubator di startup o la soluzione di scaling brevettata dalla Bank of China, le normative del paese sono piuttosto stringenti.

Il governo ha vietato le Initial Coin Offerings (ICO) lo scorso autunno, exchange "e simili" a gennaio, e gli exchange esteri a febbraio.