Il CEO di Circle invita le economie globali a sviluppare regolamentazioni coordinate per il settore delle criptovalute

Jeremy Allaire, CEO dell'applicazione per investimenti in criptovalute Circle, ha invitato le economia globali a sviluppare regolamentazioni coordinate per il settore delle monete digitali.

Durante una recente intervista con Reuters, l'uomo ha affermato che "fondamentalmente è necessaria una normalizzazione a livello G20". Allaire si è concentrato in particolar modo sulla regolamentazione di Initial Coin Offering (ICO), ribadendo la necessità di adottare un approccio coordinato per combattere la manipolazione dei mercati e promuovere l'adozione di politiche know-your-customer (KYC).

Per quanto riguarda invece la classificazione dei token delle ICO, Allaire ha sottolineato che il principale problema è che tali asset vengono spesso raggruppati in un'unica categoria:

"Quando si tratta di offerta di token, come dovrebbero essere trattati? Quali token vanno considerati security e quali invece no?"

A tal proposito, Allaire ha commentato un recente annuncio da parte della Financial Action Task Force (FATF), organo internazionale specializzato nella lotta al riciclaggio di denaro. L'istituzione pianifica di implementare nuove regolamentazioni per exchange di criptovalute, wallet digitali e altre attività legate all'industria blockchain; le aziende di questo settore dovranno inoltre ottenere una speciale licenza.

L'imprenditore ha affermato che l'iniziativa della FATF è "un buono inizio", evidenziando ancora una volta la necessità di porre particolare attenzione a ICO e manipolazione dei mercati.