I future sul Bitcoin di CME Group registrano volumi da record

CME Group ha registrato volumi da record per i propri contratti future basati su Bitcoin (BTC), mentre la sorprendente crescita della criptovaluta non sembra mostrare segni di indebolimento.

Nel corso della giornata di ieri CME, che a dicembre 2017 è divenuto assieme al Chicago Board Options Exchange (CBOE) il primissimo mercato finanziario al mondo a lanciare dei future basati sul valore di Bitcoin, ha emesso ben 33.700 nuovi contratti.

Si tratta di una cifra equivalente a circa 168.000 BTC (1,35 milioni di dollari), un incremento di quasi il 50% rispetto al precedente massimo di 22.500 contratti e 112.700 BTC registrato in data 4 aprile.

Al tempo CME aveva comunque messo in guardia gli investitori: nonostante l'intensa attività del mercato, nel primo trimestre di quest'anno l'utile netto è diminuito del 17%.

Al momento della stesura di questo articolo, Bitcoin viene scambiato per 8.166,80$, in verde di oltre il 10% rispetto alla giornata di ieri. La scorsa settimana, il prezzo della criptovaluta oscillava attorno ai 5.900$: un incremento di quasi il 40%.