Coinbase non pianifica il lancio di un exchange decentralizzato, conferma un dirigente dell'azienda

Il popolare exchange statunitense di criptovalute Coinbase non pianifica il lancio di una piattaforma di scambio decentralizzata: la notizia è stata confermata da un dirigente dell'azienda durante una recente intervista con il portale d'informazione The Block.

Emilie Choi, Vice President of Business, Data & International di Coinbase, ha infatti spiegato che, nonostante lo scorso anno la compagnia abbia acquisito la piattaforma P2P Paradex, per il momento il trading decentralizzato non rappresenta una priorità.

Al tempo stesso la donna ha commentato:

"Credo che il settore degli exchange decentralizzati... sarà interessante osservare la sua evoluzione. Penso abbia parecchio potenziale."

Nel corso degli anni, Coinbase ha ricevuto le attenzioni di molti investitori importanti, sia provenienti dagli Stati Uniti che dal resto del mondo. Questo ha collocato la compagnia in una posizione parecchio differente rispetto a Binance, la cui piattaforma è incentrata esclusivamente sulle criptovalute, ha spiegato Choi. Ha poi continuato:

"Siamo un ponte fra fiat e criptovalute, e ricopriamo un ruolo differente rispetto alle altre compagnie di questo settore. Rappresentiamo un centro affidabile per l'economia basata su criptovalute.

Se offrissimo un DEX, dovremmo farlo in maniera sicura e conforme alle normative. Al momento non è ancora molto chiaro come una piattaforma del genere dovrebbe funzionare. Crediamo si tratti di un settore interessante, ma attualmente non stiamo investendo in esso."

Secondo quanto riportato la scorsa settimana dal Financial Times, pare che il colosso statunitense della tecnologia Facebook abbia avviato delle trattative con alcuni importanti exchange per il lancio di "Globalcoin", la propria criptovaluta. Fra questi sembra essere presente anche Coinbase.