Vigilia di capodanno in rosso per i mercati, calo generale di tutte le criptovalute principali

Lunedì, 31 dicembre — a cavallo del nuovo anno, quasi tutte le prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato sono in rosso, come mostrano i dati di Coin360. Le perdite per le monete principali si fermano al 3%, mentre nelle restanti monete della top 20 arrivano fino al 6%.

Market visualization by Coin360

Grafico fornito da Coin360

Il Bitcoin (BTC) ha registrato un calo del 2% circa, che l'ha portato a quota 3.816$. L'ultima settimana del 2018 è stata abbastanza volatile: la criptovaluta più famosa al mondo ha superato i 4.200$ il 24 dicembre, per poi scendere a quota 3.600$ il 28 dicembre.

Le perdite sul grafico settimanale ammontano al 6%, mentre su quello mensile salgono all'11%. Rispetto alla quotazione del 31 dicembre 2017 (13.400$), il Bitcoin ha perso circa il 72% del suo valore.

Bitcoin 7-day price chart. Source: Cointelegraph’s Bitcoin Price Index

Grafico settimanale del valore del Bitcoin. Fonte: Bitcoin Price Index di Cointelegraph

Anche Ripple (XRP), seconda criptovaluta in termini di capitalizzazione di mercato, è in calo di un lieve 2%, e al momento della stesura di questo articolo il suo valore si aggira sugli 0,36$. Il pattern settimanale del token californiano è strettamente correlato a quello del Bitcoin, con un massimo di 0,44$ toccato il 24 dicembre e un minimo intra-settimanale di 0,34$ segnato in data 28 dicembre.

Negli ultimi sette giorni, la criptovaluta è stata scambiata perlopiù in un range compreso tra 0,36$ e 0,38$: le perdite di oggi fanno segnare all'asset un -2% anche sul grafico settimanale. Lievemente più alte sono invece le perdite mensili, che si aggirano sul 4,5%, mentre a livello annuale, Ripple ha subito un calo dell'85%.

Ripple 7-day price chart. Source: Cointelegraph’s Ripple Price Index

Grafico settimanale del valore di Ripple. Fonte:  Ripple Price Index di Cointelegraph

Ethereum (ETH), al terzo posto per capitalizzazione di mercato, è in calo dell'1% rispetto alla giornata di ieri, con una quotazione di 138$. Dopo il massimo settimanale di 156$ del 24 dicembre, l'altcoin è scesa sotto i 115$ in data 28 dicembre, ma ha registrato una seconda ondata di guadagni nei giorni successivi, tornando in zona 150$.

Ethereum è in calo del 10% sul suo grafico settimanale e in crescita del 23% su quello mensile. A livello annuale, l'altcoin è in calo dell'82%.

Ethereum 7-day price chart. Source: Cointelegraph’s Ethereum Price Index

Grafico settimanale del valore di Ethereum. Fonte: Ethereum Price Index

Tra le restanti monete della top 20 di CoinMarketCap, spicca il -6% segnato da NEM (XEM). Al momento della stesura di questo articolo, EOS (EOS) e Bitcoin SV (BSV) sono entrambe in calo del 3%, così come Litecoin (LTC), mentre Cardano (ADA) arriva a perdere il 4%.

L'unica outlier nella top 20 è il token nativo dell'exchange di criptovalute Binance, il Binance Coin (BNB), in rialzo del 3,46% con una quotazione di 6,15$.

La capitalizzazione complessiva del mercato si aggira sui 127,7 miliardi di dollari, in ribasso rispetto al picco settimanale di 146,3 mld registrato il 24 dicembre. Rispetto ad un anno fa, tale valore è in calo di quasi il 78%.

Grafico annuale della capitalizzazione complessiva del mercato. Fonte: CoinMarketCap