Il colosso degli investimenti Fidelity partecipa all'iniziativa "Lightning Torch"

Anche il colosso della finanza Fidelity Investments ha partecipato all'iniziativa LN Trust Chain: lo conferma un messaggio recentemente pubblicato su Twitter della compagnia.

Si tratta di una catena di transazioni effettuate su Lightning Network (LN), il protocollo second-layer di Bitcoin (BTC), che ha iniziato a circolare in data 19 gennaio. 

Proprio come la torcia olimpica, la Lightning Torch viene passata tra i membri della comunità del Lightning Network. Il trend è iniziato quando l'utente di Twitter e l'appassionato di Bitcoin (BTC) Hodlonaut ha inviato 10.000 satoshi (le frazioni più piccole e indivisibili di un Bitcoin) a un altro utente del LN, che ha poi aggiunto altri 10.000 satoshi e girato la transazione a un altro utente ancora.

Fidelity ha passato la torcia all'Harvard School Blockchain & Crypto Club in vista della sua imminente conferenza dedicata. In precedenza, la torcia è stata in possesso della nonna ottantottenne di un appassionato di criptovalute e anche dell'amministratore delegato di Twitter Jack Dorsey.

Come recentemente riportato da Cointelegraph, Dorsey, che è anche il fondatore e CEO del servizio di pagamenti statuinitense Square, ha dichiarato che il lancio del Lightning Network sull'app Cash di Square arriverà sicuramente, anche se non si sà quando.

Il Lightning Network è un protocollo di pagamento che agisce proprio come da "secondo strato" sopra una blockchain. Un gran numero di utenti della comunità cripto ha proposto la rete Lightning come soluzione al problema di scaling del Bitcoin.

Fidelity Investments gestisce oltre 7,2 trilioni di dollari di asset per conto dei suoi clienti. Nell'ottobre dello scorso anno, il gigante degli investimenti ha annunciato il lancio di una nuova società, Fidelity Digital Asset Services, rivolta agli investitori istituzionali interessati ai cryptoasset.