Banca Centrale Europea: i regolatori dovranno agire in fretta per prepararsi all'avvento di Libra

Benoit Coeure, membro del consiglio d'amministrazione della Banca Centrale Europea, ha affermato che gli organi di regolamentazione dovranno agire in fretta per prepararsi al lancio della criptovaluta Libra da parte di Facebook.

A suo parere, consentire lo sviluppo di nuovi asset e servizi finanziari all'interno di un vuoto normativo sarebbe una scelta sconsiderata. A tal proposito ha infatti commentato:

"[Gli organi di regolamentazione] dovranno muoversi più velocemente di quanto abbiano mai fatto fino a questo momento."

L'uomo ha inoltre dichiarato che lo sviluppo del settore delle criptovalute ha portato alla luce non soltanto falle nelle attuali regolamentazioni finanziarie, ma anche la lentezza delle banche ad adattarsi alle nuove tecnologie:

"Tutti questi progetti rappresentano un utile campanello d'allarme per regolatori e autorità pubbliche, in quanto ci incoraggiano a porre numerosi quesiti. Questo consentirà di migliorare il modo in cui facciamo le cose."

L'opinione di Coeure viene condivisa anche da Jeremy Allaire, CEO del servizio per pagamenti Circle. Nel corso di un'intervista recentemente pubblicata su Bloomberg, Allaire ha previsto che l'introduzione di Libra accelererà lo sviluppo delle politiche nazionali relative agli asset digitali.