L'ex CEO di Bitmain apre una nuova startup nel settore delle criptovalute

Secondo quanto riportato da Bloomberg, l'ex CEO di Bitmain, una delle società di mining di Bitcoin (BTC) più grandi al mondo, ha lanciato una nuova startup che fornisce servizi finanziari legati alle criptovalute.

Confermando i rumor emersi a giugno, il cofondatore ed ex amministratore delegato di Bitmain Wu Jihan ha lanciato ufficialmente una nuova piattaforma di trading di criptovalute che offre anche servizi di trading over the counter (OTC), prestito e custodia.

La società, chiamta Matrixport, ha sede a Singapore e avrebbe già assunto decine di ex dipendenti di Bitmain che erano stati licenziati dall'azienda in seguito al mercato ribassista del 2018.

Anche se Wu è uno dei principali azionisti di Matrixport, la compagnia vanta un discreto numero di società di venture capital come investitori, tra cui la stessa Bitmain. Ge Yuesheng, amministratore delegato di Bitmain, ha aggiunto che Matrixport annuncerà ufficialmente ulteriori dettagli sull'investimento del colosso del mining in un secondo momento.

In un'intervista con Bloomberg, Ge ha dichiarato che Matrixport agirà in qualità di partner di Bitmain piuttosto che come competitor, e ha sottolineato che l'azienda è "strettamente legata a Bitmain sin dalla sua origine".

Il membro fondatore di Bitmain, che possiede anche il 4% della compagnia, ha inoltre affermato che Matrixport utilizzerà le connessioni e le competenze di Bitmain per soddisfare le esigenze dei miner di criptovalute cinesi.

Intanto, si vocifera che Bitmain stia di nuovo pensando al lancio di un'initial public offering (IPO). Secondo alcune fonti anonime di Bloomberg, quest'anno la società prevede di raccogliere dai 300 ai 500 milioni di dollari in un'IPO negli Stati Uniti.