La Borsa di Gibilterra da il via alla quotazione di security basate su blockchain

Secondo un annuncio del 9 aprile, la Borsa di Gibilterra (GSX) sta lanciando delle security basate su blockchain nel GSX Global Market.

Oggi, GSX comincerà a quotare una serie di nuovi prodotti noti come security digitali, intelligenti o tokenizzate, tra cui ci saranno obbligazioni aziendali, obbligazioni convertibili, security garantite da asset, security derivate e fondi di investimento.

Secondo il comunicato stampa, grazie all'applicazione della tecnologia a ledger distribuito (DLT), GSX creerà una pool di liquidità maggiore e faciliterà la democratizzazione dei mercati dei capitali.

A differenza del GSX Main Market, il GSX Global Market offre uno schema di report più snello e un framework di disclosure più chiaro, che garantiranno agli emittenti timeline più brevi e costi di quotazione ridotti.

Le nuove quotazioni arrivano a poca distanza da una partnership tra Hashtacs, società controllata da GSX Group, e STO Global-X. Le due compagnie lanceranno un prodotto che consentirà alle borse e alle altre istituzioni qualificate di tokenizzare gli asset e potenziare i processi di trading, compensazione e regolamento delle security digitali.

A marzo, la Borsa di Gibilterra ha implementato il GSX Digital Stock Exchange, un prototipo basato sulla blockchain Securities Trading Asset Classification Settlement (STACS). Sviluppata insieme ad Hashstacs, la piattaforma consente di quotare delle rappresentazioni digitali di fondi e debiti sulla blockchain.