Hong Kong: il mining illecito di criptovalute è punibile con sanzioni e pene detentive

Il segretario dei servizi finanziari e del tesoro di Hong Kong ha dichiarato che le attività di mining sono regolate dalla legge commerciale locale. La sua risposta scritta al Consiglio Legislativo di Hong Kong è stata pubblicata mercoledì 3 aprile.

Il Consiglio ha chiesto informazioni sui rischi e le attività fraudolente relative alle criptovalute e ai processi ad esse associati, come il mining. Inoltre, l'ente voleva sapere se l'attività del mining fosse regolata ai sensi del Trade Descriptions Ordinance (TDO) - una legge approvata nel 2012 che prevede delle sanzioni per le pratiche commerciali sleali.

Il segretario James Lau ha risposto che la vendita di attrezzature per il mining e qualsiasi altro prodotto relativo agli asset virtuali rientra sotto il TDO. Le pratiche sleali menzionate a questo proposito includono false descrizioni commerciali, omissioni fuorvianti e pratiche commerciali aggressive.

Secondo Lau, l'attività di mining, se illecita, può quindi essere soggetta ad una sanzione di 500.000$, o a cinque anni di reclusione.

Il segretario menziona anche un particolare caso di frode: la polizia di Hong Kong ha arrestato tre persone che pare abbiano convinto 20 vittime ad investire oltre 471.400$ milioni di dollari USA in attrezzature e servizi relativi al mining di criptovalute.

La vicenda sembra ricondurre ad un caso già riportato in precedenza da Cointelegraph, che coinvolge il presunto milionario Wong Ching-kit. Il venticinquenne e il suo collega ventenne sono stati arrestati nel loro ufficio di Hong Kong per frode nei confronti di 20 investitori, a cui hanno venduto apparecchiature per il mining.

Wong Ching-kit è ben conosciuto per una pubblicità nel distretto di Sham Shui Po, una zona relativamente povera di Hong Kong. L'imprenditore è comparso in un video postato sulla pagina Facebook della sua azienda, Epoch, in cui chiedeva ai presenti se credessero che il denaro potesse cadere dal cielo. Immediatamente dopo la domanda, da un tetto vicino venivano lanciate mazzette di banconote equivalenti a circa 760$. Successivamente, Wong fu arrestato in quanto sospettato di aver causato disordine pubblico, ma fu poi rilasciato sotto cauzione.