India: la IAMAI formerà un gruppo di studio dedicato all'esplorazione della tecnologia blockchain

La Internet and Mobile Association of India (IAMAI) formerà uno speciale gruppo di studio dedicato all'esplorazione della blockchain, al quale parteciperanno svariati nomi importanti del settore delle criptovalute.

Come confermato in un recente messaggio su Twitter, il Comitato Blockchain della IAMAI si impegnerà ad "espandere e migliorare" il settore online e mobile, allo scopo di "identificare opportunità e ostacoli, lavorando con governo, industria e start-up" per sviluppare "un ecosistema blockchain".

Al momento nel paese, per decisione della Reserve Bank of India (RBI), i residenti non possono acquistare o vendere criptovalute sugli exchange, e devono pertanto fare affidamento su piattaforme peer-to-peer. Ciononostante Tina Singh, a capo del nuovo Comitato Blockchain, ha commentato che i registri distribuiti "sono senz'ombra di dubbio la tecnologia del futuro":

"Il Comitato Blockchain di IAMAI tenterà di instaurare un dialogo tra tutte le parte interessate. Si impegnerà inoltre nella realizzazione e nella gestione di contenuti per promuovere lo sviluppo di competenze, così da dare vita ad un'economia partecipativa che faccia uso della blockchain".

All'interno del Comitato sono presenti rappresentanti di MasterCard, MicrosoftIBM. All'iniziativa parteciperà anche l'exchange di criptovalute locale ZebPay, il quale ha recentemente annunciato l'interruzione dei servizi a causa dei divieti bancari al momento in vigore nel paese.

Circolano inoltre alcune voci secondo le quali anche la stessa RBI starebbe studiando la tecnologia blockchain, per poter determinare "cosa può essere adottato e cosa invece no".