Un'organizzazione che comprende Microsoft, Intel e IBM introduce dei nuovi standard per i token

La Token Taxonomy Initiative (TTI) ha svelato un framework che ha l'obiettivo di standardizzare la costruzione dei token. L'organizzazione ha reso disponibile il suo Token Taxonomy Framework (TTF) al pubblico, come riportato in un comunicato stampa condiviso con Cointelegraph il 4 novembre.

Il framework della TTI fornirà una serie di definizioni per i token in varie implementazioni.

Esso include una gerarchia di classificazione e un insieme comune di concetti, definizioni di token e casi d'uso in tutti i settori, oltre ad altri standard.

Marley Gray, presidente della Token Taxonomy Initiative, ha affermato che i nuovi standard aiuteranno a facilitare le transazioni multipiattaforma:

"Che si tratti di un biglietto, di documenti della supply chain, di azioni, titoli di proprietà, punti fedeltà o altri prodotti e servizi ancora non visti su blockchain, l'uso dei token dovrebbe essere in grado di fluire attraverso le varie piattaforme. Se vogliamo sfruttare appieno ciò che le piattaforme collaborative hanno da offrire, le transazioni multipiattaforma devono poter comunicare tra loro. E bisogna cominciare dagli standard."

Inoltre, la TTF ha l'obiettivo di stabilire delle definizioni che consentano agli imprenditori di descrivere un token in base ai suoi requisiti aziendali, permettendo così agli sviluppatori di sapere quali sono i requisiti necessari a livello backend per standardizzare il token su varie reti.

Le organizzazioni stabiliscono gli standard per l'industria blockchain

Diverse organizzazioni, alleanze e consorzi hanno cominciato a introdurre degli standard per le industrie di criptovalute e blockchain.

Nell'ottobre del 2018, l'EEA ha annunciato una serie di specifiche per fornire degli standard agli sviluppatori che utilizzano iterazioni private della blockchain di Ethereum, dopo aver rilasciato la prima versione delle specifiche del client Enterprise Ethereum a maggio dello stesso anno.

Quest'estate, l'American Institute of Certified Public Accountants ha proposto una serie di standard per le prove di audit, tra cui i dati registrati su una blockchain. La proposta dell'istituto fisserebbe delle linee guida che descrivono il modo in cui revisori e i preparatori dovrebbero esaminare le prove basate sulle nuove tecnologie, come quelle a ledger distribuito.

Il mese scorso, l'Association of National Numbering Agencies - un'associazione globale di agenzie di numerazione nazionali - ha annunciato che avrebbe esaminato l'identificazione degli asset digitali ed emesso delle raccomandazioni per la creazione di standard globali per l'assegnazione degli ISIN ai cryptoasset.