L'ex CEO di OKEx, il più grande exchange di criptovalute al mondo, è stato assunto dall'exchange rivale Huobi

Come riportato da Cointelegraph Japan nella giornata di oggi, 21 maggio, il CEO uscente dell'exchange di criptovalute OKEx è stato assunto dal rivale Huobi pochi giorni dopo essersi dimesso dal precedente incarico.

Li Shufei, conosciuto anche come Chris Lee, ha lasciato i suoi ruoli di CEO di OKEx e CFO di OkCoin il 14 maggio, dichiarando di voler "iniziare una nuova vita". Dal 18 maggio, Lee lavora presso Huobi come Board Secretary.

Tra i molti compiti, Lee si occuperà dello sviluppo del business globale di Huobi (che comprende Giappone, Corea, Medio Oriente e APAC) e delle strategie di gestione e finanziamento della società. Il CEO di Huobi Leon Li ha dichiarato che le dimissioni di Lee da OKEx e il trasferimento a Huobi sono stati concordati nello stesso momento.

Di recente OKEx ha superato gli exchange rivali Binance e Huobi, diventando così il più grande exchange al mondo in termini di volume di trading, registrando oltre 1,7 mld di dollari di transazioni nelle ultime 24 ore. Huobi è attualmente al terzo posto, con un volume di 1,1 mld di dollari nello stesso arco di tempo.

Ciò ha suscitato un certo scetticismo da parte della community, alla luce del fatto che nel 2015 OkCoin è stato coinvolto in uno scandalo relativo alla presunta falsificazione dei volumi commerciali.

I due exchange più grandi al mondo sono stati fondati ad Hong Kong, ma entrambi hanno deciso di espandersi in diversi paesi. A marzo, Binance ha trasferito la sua sede centrale a Malta, definita "l'isola delle blockchain" per il suo clima normativo robusto e trasparente, e OKEx ha seguito l'esempio il mese scorso.

Huobi, che invece ha sede a Singapore, ha recentemente lanciato una filiale in Corea del Sud, e ha dichiarato di voler aprire un ufficio a Londra. Il CEO di Huboi, Leon Li, ha fatto notare che al momento del lancio nel 2013 l'exchange contava appena 10 dipendenti, numero che adesso è quasi arrivato a quota 1000.