La piattaforma di social investing eToro lancia i suoi servizi basati su criptovalute in 31 stati USA

Secondo un comunicato stampa condiviso con Cointelegraph il 7 marzo, l'exchange e social network per investitori e trader eToro ha lanciato i suoi servizi di trading di criptovalute negli Stati Uniti.

La piattaforma, che secondo il comunicato vanta oltre 10 milioni di utenti registrati, permetterà di scambiare 13 asset di criptovaluta non ancora specificati e fornirà un wallet multisignature ai clienti di 31 stati USA.

Il wallet supporterà Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum (ETH), Litecoin (LTC), Stellar (XLM) e Ripple (XRP) e consentirà agli utenti di inviare e ricevere gli asset supportati. Secondo l'annuncio, in futuro verrà aggiunto il supporto ad ulteriori criptovalute.

La piattaforma ha anche alcune funzionalità tipiche dei social media. In particolare, eToro consente agli utenti di allocare dei fondi per investire in modo proporzionale al portfolio di un altro utente. Inoltre, gli utenti potranno consultare alcuni "CopyPortfolios", curati dagli stessi analisti dell'azienda.

Al momento del lancio, sulla piattaforma saranno disponibili tre portfolio di questo tipo contenenti asset di criptovaluta. Infine, eToro ha anche annunciato il lancio del proprio exchange di criptovalute, eTorox, entro la fine dell'anno.

Nel comunicato, la società ha anche affermato di credere che in futuro tutti gli asset verranno tokenizzati. Poco tempo fa, anche la piattaforma di trading digitale estone DX.Exchange ha aggiunto gli exchange traded fund tokenizzati (ETF) tra i propri servizi.

A febbraio, Gemini, l'exchange di criptovalute fondato dai gemelli Winklevoss, è entrato a far parte della comunità di intermediazione finanziaria di British Telecommunications (BT) Radianz Cloud.