Union Bank, importante banca delle Filippine, lancia un distributore automatico per criptovalute

Union Bank, importante banca con sede nelle Filippine, ha lanciato nel paese il primo distributore automatico bidirezionale per criptovalute.

Secondo quanto riportato dal portale d'informazione Philstar, i clienti potranno sia acquistare che vendere criptovalute utilizzando denaro tradizionale. Questa iniziativa fa parte del "sandbox" dell'istituzione bancaria, che consente di effettuare esperimenti in un ambiente controllato.

Questi nuovi distributori rappresentano "un canale alternativo per convertire i propri pesos in monete virtuali, e viceversa". Non è tuttavia ancora chiaro quali siamo le criptovalute supportate da questi dispositivi.

Nel proprio articolo Philstar spiega che il sistema rispetta tutte le normative vigenti, ed è il risultato di una collaborazione fra Union Bank e Bangko Sentral ng Pilipinas (BSP), la banca centrale del paese. 

Lo scorso anno Union Bank ha riportato un profitto complessivo di 7,32 miliardi di pesos filippini, equivalenti a circa 140 milioni di dollari: si tratta di una delle dieci banche più importanti del paese.

Questo mese la Cagayan Economic Zone Authority (CEZA) delle Filippine ha introdotto nuove leggi per le Digital Asset Token Offering, allo scopo di regolamentare l'industria delle criptovalute e proteggere gli investitori.