Il fiduciario di Mt.Gox pubblica la cifra dell'ultima serie di sell-off di Bitcoin: 230 mln di dollari

Nobuaki Kobayashi, il fiduciario dell'ormai defunto exchange di criptovalute Mt.Gox, ha rilasciato una nuova dichiarazione martedì 25 settembre. Secondo il documento, in circa quattro mesi Kobayashi avrebbe liquidato quasi 26 mld di yen (230 mln di dollari) in Bitcoin e Bitcoin Cash.

Kobayashi, che a causa dei diversi sell-off di criptovaluta che ha effettuato per conto di Mt.Gox si è guadagnato il titolo di "Balena di Tokyo", ha dichiarato di aver venduto 24.658 BTC e 25.331 BCH.

Le transazioni si sono verificate "durante il periodo che dal decimo incontro dei creditori nel procedimento fallimentare (vale a dire, dal 7 marzo 2018) all'inizio del processo di riabilitazione civile", conferma il comunicato.

Alla fine di giugno, i tribunali giapponesi hanno approvato una petizione per l'avvio della riabilitazione civile, che prevede il risarcimento dei creditori in BTC, ponendo così fine alle vendite di Bitcoin.

Prima di allora, Kobayashi ha subito numerose critiche da parte degli investitori, a causa del presunto impatto negativo che le sue vendite stavano avendo sui prezzi del Bitcoin.

In totale, le ultime transazioni ammontano a 25.975.702.352 yen (230.286.153$), con un prezzo medio di circa 8111$/BTC e 1195$/BCH.

Kobayashi ha inoltre aggiunto che informerà i creditori sui prossimi passi da intraprendere per riottenere i fondi persi durante l'attacco hacker da 850.000 BTC subito da Mt.Gox.