Monex ha acquistato Coincheck per 'svariati miliardi di Yen', affermano alcune fonti anonime

Stando a quanto riportato in data 5 aprile da Nikkei, pare che lo sfortunato exchange giapponese Coincheck abbia accettato l'offerta d'acquisizione proposta dalla piattaforma di trading Monex Group.

Citando fonti anonime, il portale d'informazione afferma infatti che Monex abbia ufficialmente acquistato Coincheck grazie ad un accordo dal valore di "svariati miliardi di Yen".

Pare inoltre che gli attuali CEO e COO di Coincheck, Koichiro Wada e Yusuke Otsuka, dovranno dimettersi; quest'ultimo verrà rimpiazzato dal CEO di Monex Toshihiko Katsuya.

"L'esatta modalità d'acquisizione non è ancora stata finalizzata, ulteriori dettagli verranno annunciati entro venerdì", continua Nikkei.

Katsuya viene considerato "una saggia scelta per ricostruire il travagliato exchange di criptovalute, grazie alla sua lunga esperienza come presidente della divisione per gli scambi in rete di Monex".

Qualche giorno fa, Nikkei aveva pubblicato un articolo riguardo alle insistenti voci di corridoio su una futura acquisizione da parte di Monex. L'azienda aveva tuttavia immediatamente negato di aver preso accordi di alcun tipo con Coincheck.

A gennaio di quest'anno, il furto di oltre 530 milioni di dollari dalle casse di Coincheck ha scosso l'industria giapponese delle criptovalute, tanto che alcuni operatori hanno deciso di abbandonare del tutto il mercato.