Not Your Keys: il 92% degli investitori istituzionali si fida degli exchange

Numerosi sono gli investitori istituzionali che lasciano i propri fondi sugli exchange, nonostante i rischi legati alla sicurezza.

In data 22 novembre, il popolare exchange di criptovalute Binance ha pubblicato i risultati e le conseguenti analisi di un sondaggio posto a 76 investitori istituzionali, utilizzatori della suddetta piattaforma, in merito alle loro abitudini di trading.

Deposito sugli exchange, la scelta più popolare

Il sondaggio pubblicato fa parte della ricerca dell’Institutional Market Insights di Binance, ora giunto alla sua seconda edizione.

Uno dei risultati più sorprendenti è stato che il 92% dei partecipanti sceglie di lasciare le proprie criptovalute  — Bitcoin (BTC), stablecoin e altcoin — sugli exchange, senza utilizzare un wallet e porli, in questo modo, sotto il proprio controllo.

Tuttavia, sia gli hardware wallet che altre tipologie di cold storage restano, ad oggi, il metodo più sicuro per conservare i propri fondi.

In particolare, Binance afferma:

"Gli exchange rimangono la scelta più popolare per conservare le proprie criptovalute tra i nostri clienti istituzionali e VIP, al 92,1%.

Quando si passa al self-storage, i cold wallet sono la seconda scelta più favorita, data la loro maggiore sicurezza e il loro controllo. I servizi di custodia offerti dagli exchange erano l'opzione meno popolare, al 2,6%."

Non si può tuttavia sostenere che i 76 investitori abbiano un'esposizione significativa in termini di capitale: oltre il 50% possiede un totale di criptovalute inferiori a 10 unità. Attualmente 10 BTC equivalgono a circa 72.000$.

Riprendere il controllo dei propri fondi

Lasciando i propri fondi sugli exchange e non avendo il controllo delle private key, gli investitori si sottopongono a maggiori di rischi di perdita o furto.

Numerosi, infatti, sono stati gli attacchi hacker che si sono susseguiti nel corso del 2019. Inoltre, non prendendo il controllo dei propri fondi vi è la possibilità che questi vengano bloccati senza preavviso fino a quando il titolare del conto non avrà fornito i propri dati personali a conferma dell’identità.

Aumentano pertanto gli sforzi per sensibilizzare gli investitori sulla necessità di controllare il proprio denaro. Il 3 gennaio 2020, in concomitanza con l’anniversario della creazione del Genesi Block di Bitcoin, si svolgerà il secondo evento annuale organizzato dell'avvocato Trace Mayer, Proof of Keys, che invita tutti i possessori di Bitcoin a rimuovere i loro fondi da wallet controllati da terze parti.