OmiseGO e Vitalik Buterin donano un milione di dollari in beneficenza, per aiutare gli sfollati in Uganda

In Africa, l'organizzazione benefica GiveDirectly ha recentemente ricevuto una donazione da un milione di dollari in criptovalute dalla rete decentralizzata di pagamenti OmiseGO. 

Grazie alla donazione, alla quale ha contribuito anche il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin, permetterà a GiveDirectly di continuare le proprie attività di aiuto agli sfollati, offrendo finanziamenti ad oltre 12.000 famiglie in Uganda.

Stando a quanto riportato martedì 27 marzo da TechCrunch, 4.400 famiglie hanno già ricevuto donazioni da 650$. L'utilizzo di criptovalute incrementa l'autonomia del processo, riducendo la dipendenza da intermediari.

"Questo rappresenta per noi un nuovo, importantissimo capitolo. Entriamo nel settore umanitario con un servizio che permette di donare fondi agli sfollati in maniera diretta", ha dichiarato Catherine Diao, responsabile delle comunicazione di GiveDirectly.

"Nonostante i trasferimenti di contanti siano già stati utilizzati in contesti umanitari in passato, questa iniziativa permette di donare alle famiglie ingenti quantità di denaro, non il minimo necessario per il sostentamento."

In passato, nel settore delle criptovalute abbiamo assistito a parecchi progetti di successo che miravano ad aiutare i meno fortunati. Tra questi ricordiamo Civic, start-up di Vinny Lingham, finanziata inizialmente grazie ad una ICO e da servizi di pagamento come BitPesa, con sede in Kenya.

In questo momento OmiseGO e GiveDirectly accettano donazioni da potenziali investitori. È possibile inviare Ethereum (ETH) e token ERC20 all'indirizzo dedicato all'iniziativa.