Vicepresidente di MasterCard:

Durante la conferenza Money20/20, la vicepresidente di MasterCard Ann Cairns ha dichiarato che la compagnia ha "costruito una Blockchain che può gestire tutta la sua rete".

Durante l'evento, che si sta tenendo in questi giorni ad Amsterdarm, Ann Cairns ha dichiarato che la società ha deliberatamente scelto di sviluppare un'integrazione blockchain "su larga scala", sottolineando la necessità di identificare i "casi d'uso reale".

"Non si può semplicemente sostituire la tecnologia esistente con una blockchain, perché non è detto che migliori l'esperienza dell'utente finale", ha spiegato.

"Bisogna trovare il problema adatto da risolvere, e potrebbe essere la prova di autenticità ... o magari qualcosa come il commercio globale ... hai la tecnologia nelle tue mani ma devi ancora decidere come utilizzarla."

Nonostante la finanza tradizionale sia ancora nelle prime fasi di "assorbimento" della nuova tecnologia, MasterCard si è impegnata nella ricerca di soluzioni blockchain con sempre maggiore voracità.

Ad aprile, il gigante dei pagamenti ha pubblicato un brevetto che permette di velocizzare l'attivazione dei nuovi nodi di una blockchain.

Il rallentamento della crescita della società nel primo trimestre del 2018 è stato addirittura attribuito direttamente al calo dei prezzi delle principali criptovalute e alla conseguente limitazione dell'attività commerciale.