Stablecoin USDC: trasferiti on-chain oltre 5,5 miliardi di token

Secondo un rapporto pubblicato dal consorzio Centre il 6 febbraio, sono stati trasferiti on-chain oltre 5,5 miliardi di USD Coin (USDC).

Il consorzio Centre è stato fondato dalla società finanziaria Circle e dall'exchange di criptovalute statunitense Coinbase. USDC è una stablecoin ancorata al dollaro USA, rilasciata da Coinbase e Circle nell'ottobre dello scorso anno.

Secondo il rapporto, entro fine gennaio sarebbero state completate oltre 86.000 transazioni USDC on-chain. Il documento afferma inoltre che nello stesso arco di tempo sono state emesse 550 milioni di USDC, di cui circa 250 milioni sono stati convertiti in valuta fiat da parte di utenti retail e istituzionali.

Il documento rivela che gli indirizzi Ethereum contenenti token USDC sono più di 8.000, e che sugli exchange di criptovalute sono stati scambiati più di 1,6 miliardi di unità della stablecoin.

USDC è un token ERC20 sulla blockchain di Ethereum (ETH). Inoltre, secondo i dati di CoinMarketCap, la stablecoin è la ventesima criptovaluta in termini di capitalizzazione di mercato.

A dicembre, la stablecoin Paxos Standard (PAX) ha superato i 5 miliardi di dollari di transazioni. Al momento della stesura di questo articolo, Paxos Standard è alla posizione numero 39 della classifica di CoinMarketCap, con una capitalizzazione di mercato pari a 122,9 milioni di dollari.

Secondo un rapporto pubblicato alla fine del 2018, l'adozione delle stablecoin è in forte crescita, e tutte le quattro stablecoin principali avrebbero già superato la soglia dei 5 miliardi di dollari di transazioni on-chain a tre mesi dal loro rilascio.

Il panorama normativo per le stablecoin rimane tuttavia ancora incerto. Un protocollo di vigilanza pubblicato da un organo di controllo finanziario in Texas indicava che il Dipartimento Bancario dello stato potrebbe considerare le stablecoin come denaro, cosa che potrebbe renderle soggette a varie leggi e requisiti.