Playboy rilascerà il proprio portafoglio per criptovalute, collaborazione con Vice Industry

Stando ad un post pubblicato in data 14 marzo sul portale ufficiale dell'azienda, Playboy Enterprises svilupperà un portafoglio online che permetterà ai clienti di utilizzare le criptovalute per il pagamento dei prodotti offerti dalla compagnia. Supporterà inoltre il nuovo token Vice Industry (VIT).

Il primo settore dell'azienda ad utilizzare le criptovalute sarà Playboy TV, che permetterà di utilizzare monete digitali per accedere a contenuti esclusivi. Il rilascio del portafoglio è previsto per fine anno.

Vice Industry, che ha raccolto 22 milioni di Dollari in Ethereum nelle prime 24 ore della sua Initial Coin Offering (ICO), permetterà agli utenti di guadagnare token semplicemente visualizzando contenuti per adulti. Playboy TV consentirà quindi agli spettatori sia di guadagnare che di spendere token all'interno del portale, nonché di votare e commentare i contenuti offerti dal servizio.

Vice Industry ha riportato ieri su Twitter la notizia:

Reena Patel, Chief Commercial Officer e Head of Operations di Playboy Enterprises, ha dichiarato che l'azienda ha percepito la necessità di offrire ai clienti opzioni di pagamento più flessibili:

"Questa innovazione offrirà alle milioni di persone che apprezzano i nostri contenuti, nonché a coloro che in futuro parteciperanno alle nostre piattaforme di casual gaming, AR e VR, un maggior numero di scelte riguardo ai metodi di pagamento e, nel caso di VIT, l'opportunità di essere premiati per la partecipazione alle offerte di Playboy."

Le criptovalute e l'industria dell'intrattenimento per adulti si sono già incrociate in passato. A gennaio di quest'anno, Cointelehraph ha riportato che Bunny Ranch, il bordello più famoso al mondo, è interessato alla natura anonima del Bitcoin.

Ma criptovalute e professionisti del sesso non sempre vanno d'accordo. A febbraio, il processore di pagamento BitPay ha aggiornato le proprie condizioni d'uso, aggiungendo un divieto per contenuti non adatti ai minori.