Analisi dei prezzi 11/09: BTC, ETH, XRP, BCH, LTC, BNB, EOS, BSV, XMR, ADA

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina ha alimentato i timori di una recessione. Secondo un sondaggio di eToro, in caso di recessione, il 40% dei millennial preferirebbe investire nelle criptovalute. Tuttavia, gli investitori delle generazioni Z e X non sono ancora convinti delle criptovalute, e hanno scelto immobili e materie prime come modalità di investimento preferita. 

Il cofondatore di Gold Bullion International Dan Tapiero ritiene che Bitcoin (BTC) sia "un'invenzione". Alludendo al record decennale della famosa valuta digitale, ha affermato che se un'azienda dovesse sviluppare un framework di rete così sicuro, costerebbe loro centinaia di miliardi di dollari.

Tuttavia, non tutti sono convinti delle prospettive a lungo termine delle criptovalute. Alcuni portavoce della Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunications (SWIFT), il principale fornitore mondiale di reti di pagamenti interbancari, hanno dichiarato che le criptovalute sono "inutili e instabili" poiché il loro valore "fluttua come uno yo-yo".

Cosa suggeriscono i grafici delle criptovalute principali? Scopriamolo.

BTC/USD

Bitcoin è sceso sotto medie mobili, il che è un segnale ribassista. Potremmo ora assistere ad un nuovo test della trendline del triangolo simmetrico. Entrambe le medie mobili sono piatte e l'RSI è appena sotto i 50, il che indica un consolidamento a breve termine. 

BTC / USD

La coppia BTC/USD stabilirà un trend definito dopo un breakout o un breakdown del triangolo. Solitamente, il triangolo simmetrico funge da modello di continuazione ma, a volte, anche da modello di inversione. Pertanto, è difficile prevedere la direzione del breakout. 

Se i rialzisti spingessero il prezzo sopra la linea di downtrend del triangolo, la coppia potrebbe riprendere la sua mossa rialzista e superare quota 15.376,96$. I trader possono provare a cavalcare l'onda aprendo delle posizioni long, come suggerito nella nostra precedente analisi. 

Al contrario, se i ribassisti dovessero trascinare il prezzo al di sotto del triangolo e del supporto critico di 9.080$, il trend diventerebbe negativo e potremmo assistere ad una caduta a 7.451,63$. Poiché il prezzo può spostarsi in entrambe le direzioni, consigliamo di non effettuare trade all'interno del triangolo.

ETH/USD

I rialzisti non sono riusciti a spingere Ether (ETH) sopra l'EMA a 20 giorni. Ora può di nuovo tornare al supporto critico di 163,755$. Se dovesse cedere, il trend diventerebbe negativo e potremmo assistere un calo a 150$. 

ETH / USD

Tuttavia, se i rialzisti difendessero il supporto a 163,755$, la coppia ETH/USD potrebbe rimanere vincolata al range per alcuni giorni. Un breakout dell'EMA a 20 giorni sarà il primo segnale ad indicarci che il trend ribassista è terminato, e un'impennata sopra i 235,70$ confermerà l'inizio di un nuovo uptrend. Potremmo consigliare delle posizioni long in caso di breakout al di sopra della SMA a 50 giorni. Fino ad allora, la nostra opinione su questa coppia rimane neutrale.

XRP/USD

Il rimbalzo di XRP è nuovamente svanito all'EMA a 20 giorni. Questo è un segnale negativo, in quanto mostra che gli acquisti si prosciugano una volta raggiunti i livelli più alti. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI si trova in territorio negativo, il che dimostra che i ribassisti sono al comando. 

XRP / USD

I venditori proveranno ora a riportare il prezzo al di sotto della zona di supporto critica 0,24508$ – 0,225$. In caso di successo, la coppia XRP/USD riprenderà il suo trend ribassista, e precipiterà al supporto successivo a 0,19$.

La nostra ipotesi ribassista non sarà valida se la coppia rimbalzerà bruscamente dalla zona di supporto, superando la SMA a 50 giorni. Suggeriamo ai trader di attendere che la criptovaluta formi un nuovo setup d'acquisto prima di effettuare dei trade.

BCH/USD

Negli ultimi tre giorni, Bitcoin Cash (BCH) è stata scambiata tra l'EMA a 20 giorni e la SMA a 50 giorni. Entrambe le medie mobili si sono appiattite e l'RSI è in zona 50. Ciò indica un equilibrio tra acquirenti e venditori. 

BCH / USD

Se i rialzisti spingessero il prezzo al di sopra della SMA a 50 giorni, potremmo assistere ad un'impennata a 360$. Un breakout di questa soglia può portare il prezzo a 428,54$ e successivamente a 515,35$. Al contrario, se i ribassisti dovessero portare la coppia BCH/USD al di sotto dell'EMA a 20 giorni, potrebbe verificarsi un nuovo test della neckline del modello head and shoulders. Un'eventuale chiusura (ora UTC) sotto la neckline sarebbe uno sviluppo molto negativo. Aspetteremo che i rialzisti affermino la loro supremazia prima di consigliare dei trade.

LTC/USD

Negli ultimi tre giorni, Litecoin (LTC) è stata scambiata vicino all'EMA a 20 giorni, il che è un segnale positivo. I rialzisti cercheranno ora di portare il prezzo al di sopra della SMA a 50 giorni, cosa che potrebbe innescare un probabile cambiamento di trend. Aspetteremo che il prezzo superi e chiuda (ora UTC) al di sopra della SMA a 50 giorni prima di consigliare l'apertura di nuove posizioni long.

LTC / USD

Se la coppia LTC/USD venisse respinta dalla SMA a 50 giorni, potrebbe rimanere range bound per alcuni giorni. Anche l'appiattimento dell'EMA a 20 giorni e l'RSI sotto i 50 fanno pensare ad un consolidamento a breve termine. La coppia diventerà invece negativa una volta finita sotto i 58$.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) è scesa sotto il supporto a 20,8857$, il che è un segnale negativo. Potrebbe ora scivolare a 18,30$. Con entrambe le medie mobili in calo e l'RSI in territorio negativo, i ribassisti sono in vantaggio. In basso, prevediamo un forte sostegno tra i 16$ e i 18,30$.

BNB / USD

Se, contrariamente alle nostre aspettative, la coppia BNB/USD dovesse cambiare direzione dai livelli attuali, i rialzisti proveranno nuovamente a riportarla sopra le medie mobili. La coppia è stata respinta dalla SMA a 50 giorni in tre occasioni. Quindi, un breakout di tale soglia indicherà che i rialzisti sono tornati in gioco. C'è una resistenza minore a 32,50$, al di sopra della quale potrebbe verificarsi un nuovo test del massimo storico. Aspetteremo che il prezzo chiuda (ora UTC) al di sopra della SMA a 50 giorni prima di consigliare dei trade.

EOS/USD

La ripresa di EOS si è fermata alla SMA a 50 giorni. Se la criptovaluta dovesse scendere sotto l'EMA a 20 giorni, potrebbe scivolare nuovamente sul supporto critico a 3,1534$. Se anche questo supporto dovesse cedere, il trend ribassista potrebbe estendersi fino a 2,20$. 

EOS / USD

Tuttavia, se la coppia EOS/USD rimbalzasse sull'EMA a 20 giorni, superando la linea di downtrend, avremo il primo segnale della fine del trend ribassista. In alto, il prossimo target è a 4,8719$. Se i rialzisti supereranno questo livello, potremmo assistere ad un nuovo trend rialzista. I trader aggressivi possono acquistare in caso di chiusura (ora UTC) sopra la linea di downtrend con uno stop loss di 3$. 

BSV/USD

Il range ristretto di Bitcoin SV (BSV) si è risolto con un breakdown. La criptovaluta è finita sotto il supporto dei 120$, e potrebbe scivolare sotto il supporto critico a 107$. Se dovesse cedere, il crollo potrebbe estendersi fino a 92,933$, e successivamente 48,64$. Le medie mobili sono in calo, e l'RSI è in territorio negativo. Ciò dimostra che i ribassisti hanno un vantaggio nel breve periodo.

BSV / USD

Tuttavia, se la coppia BSV/USD dovesse rimbalzare sul supporto a 107$, i rialzisti tenteranno nuovamente di portarla al di sopra delle medie mobili. In caso di successo, la coppia potrebbe raggiungere quota 150$ e successivamente 188,69$. Aspetteremo che si formi un setup di acquisto affidabile prima di proporre dei trade.

XMR/USD

Con il mancato superamento della linea di downtrend, sono arrivate parecchie vendite. È probabile che Monero (XMR) ritesti il minimo di 65,7316$. Se i ribassisti dovessero trascinare il prezzo sotto il cuneo, è possibile un calo a 50$. L'EMA a 20 giorni è di nuovo in calo e l'RSI è scivolato in zona negativa, il che dimostra che i ribassisti sono tornati al comando.

XMR / USD

La nostra ipotesi ribassista non sarà valida se i rialzisti spingeranno la coppia XMR/USD sopra la linea di resistenza del cuneo. Una rottura di un pattern di questo tipo è un segnale rialzista, e potrebbe quindi comportare l'inizio di un nuovo trend rialzista. Pertanto, manteniamo valida la proposta suggerita nella nostra precedente analisi. 

ADA/USD

Sebbene Cardano (ADA) abbia superato l'EMA a 20 giorni il 10 settembre, non è riuscita a chiudere (ora UTC) al di sopra della media mobile. Pertanto, la proposta suggerita nell'analisi precedente non si è attivata.  

ADA / USD

I ribassisti proveranno ora ad affondare la coppia ADA/USD sotto il supporto a 0,0433229$. In caso di successo, potremmo assistere ad un calo a 0,0357780$. In caso contrario, i rialzisti proveranno di nuovo a spingere il prezzo al di sopra dell'EMA a 20 giorni. 

Un breakout dell'EMA a 20 giorni potrebbe condurre la coppia fino alla SMA a 50 giorni, che potrebbe fare da resistenza. Pertanto, ritiriamo la proposta di acquisto fornita nella nostra precedente analisi. Sebbene la divergenza rialzista sull'RSI sia un segnale positivo, preferiamo attendere che il prezzo superi e si mantenga al di sopra dell'EMA a 20 giorni prima di consigliare nuovamente delle posizioni long.

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.