Analisi dei prezzi 17/08: BTC, ETH, XRP, BCH, LTC, BNB, EOS, BSV, XMR, XLM

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

L'interesse delle grandi istituzioni nel settore delle criptovalute continua ad aumentare. Brian Armstrong, CEO del popolare exchange di criptovalute Coinbase, ha recentemente confermato che l'adozione di Bitcoin da parte dei grossi investitori non è più soltanto un mito:

"Soltanto dodici mesi fa, non era certo se le istituzioni avrebbero o meno adottato le criptovalute. Ora posso tranquillamente affermare che questo dubbio non esiste più: ogni settimana, i clienti istituzionali depositano fra i 200 e i 400 milioni di dollari in criptovalute.

Si tratta soltanto di una piccola porzione dell'intero patrimonio istituzionale. Ma se le agitazioni politiche dovessero peggiorare, potremmo assistere ad un più alto afflusso di denaro.

Tom Lee, fondatore della società d'analisi Fundstrat Global Advisors, è invece certo che Bitcoin diverrà un rifugio sicuro per i fondi degli investitori:

"Diverrà un rifugio sicuro, lo confermano i mercati. Ovunque ci siano agitazioni e disordini, i prezzi locali di Bitcoin tendono ad aumentare perché la gente cerca modi per proteggere il proprio denaro."

A suo parere, entro fine anno la criptovaluta potrebbe raggiungere un nuovo massimo storico.

Si tratta pertanto di un buon momento per acquistare, o i prezzi continueranno a scendere? Scopriamolo dando un'occhiata ai grafici.

BTC/USD

Dopo aver toccato un minimo di 9.517,57$, Bitcoin (BTC) ha registrato una ripresa: un segnale molto positivo, in quanto dimostra che i rialzisti sono disposti ad acquistare la moneta in caso di contrazione. Quali saranno i futuri movimenti della criptovaluta?

BTC/USD

Nel caso in cui la coppia BTC/USD non riesca a superare entrambe le medie mobili, potremmo assistere ad un'altra contrazione verso il supporto a 9.080$. Se questo livello venisse infranto, il prossimo supporto chiave è posizionato a 7.451,63$. Un simile movimento raffredderebbe il sentimento generale, ritardando la crescita della criptovaluta.

Al contrario, se il supporto a 9.080$ si rivelasse solido, potremmo suggerire l'apertura di nuove posizioni long: un simile sviluppo offrirebbe un ottimo rapporto fra rischi e ricompense. In alto, il primo target è posizionato a 12.000$, sopra il quale un nuovo test del massimo annuale diverrebbe probabile.

Se invece i rialzisti non riuscissero ad oltrepassare quota 12.000$, la moneta potrebbe rimanere range bound per almeno qualche giorno. Le medie mobili sono piatte e l'RSI è leggermente negativo: è presente un forte equilibrio fra acquirenti e venditori. Pertanto, la nostra opinione su Bitcoin rimane neutrale.

ETH/USD

In data 14 agosto, Ether (ETH) è sfondato il supporto critico a 192,94$. Se tratta di un segnale decisamente ribassista, in quanto apre le porte ad un possibile crollo verso quota 164$. Entrambe le medie mobili puntano verso il basso e l'RSI è fortemente negativo: i venditori controllano il mercato.

ETH/USD

Al momento i rialzisti stanno tentando di spingere nuovamente la coppia ETH/USD sopra i 192,94$. I tentativi di ripresa incontreranno tuttavia delle resistenze alla EMA a 20 giorni e alla SMA a 50 giorni. Se entrambe queste medie mobili venissero superate, potremmo assistere ad un movimento verso i 320,84$.

Studieremo le oscillazioni della criptovaluta per qualche giorno, e consiglieremo l'apertura di posizioni long in caso di buone opportunità d'acquisto.

XRP/USD

XRP è precipitato sotto il supporto critico a 0,27795$, raggiungendo un nuovo minimo annuale a 0,225$: un segnale fortemente negativo, in quanto dimostra che i rialzisti non sono ancora disposti ad acquistare in quanto prevedono ulteriori contrazioni in futuro.

XRP/USD

Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo, dimostrando un notevole vantaggio da parte dei ribassisti. Tuttavia, dopo un breakdown da un livello molto importante, solitamente assistiamo ad un pullback: se la moneta riuscisse a tornare sopra i 0,27795$, indicherebbe che il breakdown corrente è stato soltanto una bear trap e potrebbe offrire una buona opportunità d'acquisto.

Se tuttavia la coppia XRP/USD non riuscisse ad oltrepassare quota 0,27795$, è probabile che riprenda il proprio movimento verso il basso, con un target a 0,19$.

BCH/USD

L'incapacità di superare la barriera dei 345,8$ ha incrementato il desiderio di vendita, e Bitcoin Cash (BCH) è scivolato fino alla neckline del pattern head and shoulders: questo movimento ha innescato lo stop loss da noi suggerito. I rialzisti difendono ancora la neckline, ma se non riuscissero a spingere il prezzo sopra la EMA a 20 giorni potremmo assistere ad una nuova ondata di vendite.

BCH/USD

Una chiusura da parte della coppia BCH/USD al di sotto della neckline completerebbe il pattern H&S. Nonostante il target di questo pattern sia posizionato molto più in basso, a nostro parere gli acquirenti torneranno attorno ai 166,98$.

Al contrario, se la criptovaluta oltrepassasse quota 360$, il movimento verso l'alto potrebbe estendersi fino a 428,54$ e successivamente a 500$. Attenderemo pertanto che la moneta superi la barriera dei 360$ prima di consigliare nuovamente l'apertura di posizioni long.

LTC/USD

Litecoin (LTC) è scivolato al di sotto del supporto critico a 76,7143$. I rialzisti sono riusciti a difendere il livello di ritracciamento Fibonacci 61,8%, ma non a spingere il prezzo nuovamente sopra i 76,7143$: si tratta di un segnale negativo.

LTC/USD

Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo, la via più probabile è verso il basso. Un crollo sotto i 69,9227$ potrebbe fai scivolare la coppia LTC/USD fino a 58$.

La nostra visione ribassista verrebbe invalidata nel caso in cui la criptovaluta cambiasse direzione e oltrepassasse la EMA a 20 giorni. Si tratterebbe del primo segnale la moneta è divenuta nuovamente interessante per gli acquirenti.

BNB/USD

Binance Coin (BNB) ha avviato un consolidamento. Nonostante si trovi attualmente sotto le medie mobili, i ribassisti non sono riusciti a sfondare il supporto minore a 26,202$, un segnale positivo che dimostra come gli investitori non siano ancora disposti a vendere le proprie posizioni.

BNB/USD

Se il supporto a 26,202$ venisse infranto, la contrazione potrebbe estendersi fino a 24,1709$. Se anche questo supporto non dovesse reggere, alcuni trader potrebbero iniziare a vendere le proprie posizioni. Ancora più in basso, il prossimo supporto è posizionato a 18,3$.

Al contrario, un rimbalzo da 26,202$ o 24,1709$ potrebbe far impennare la criptovaluta fino a 32$. Sopra i 32,5$, la nostra opinione sulla criptovaluta diverrebbe positiva. Attenderemo l'inizio dell'uptrend prima di consigliare l'apertura di posizioni long.

EOS/USD

EOS si sta consolidando in un downtrend. I rialzisti hanno acquistato le contrazioni al supporto critico a 3,3$, un segnale positivo. Tuttavia, a meno che il prezzo non superi velocemente la EMA a 20 giorni, i ribassisti potrebbero tentare ancora una volta di sfondare questo supporto. 

Le medie mobili sono in calo e l'RSI è fortemente negativo: i ribassisti possiedono un forte vantaggio. Se il supporto a 3,3$ non dovesse reggere, il downtrend potrebbe stendersi fino a 2,2$.

EOS/USD

Se, contrariamente alla nostra previsione, i rialzisti riuscissero a difendere il supporto a 3,3$, la coppia EOS/USD potrebbe spostarsi verso l'alto fino a raggiungere la EMA a 20 giorni o persino il limite superiore del range, a 4,8719$. Un breakout sopra i 4,8719$ renderebbe la nostra opinione sulla criptovaluta positiva, in quanto indicherebbe l'inizio di un nuovo uptrend.

BSV/USD

In data 14 agosto, Bitcoin SV (BSV) ha sfondato il supporto a 136,89$, ma i ribassisti non sono riusciti a spingere il prezzo fino a 107$, proprio come da noi previsto. I rialzisti hanno poi acquistato la criptovaluta, facendola tornare a 123,67$, e stanno ora tentando di far tornare il prezzo sopra i 136,89$.

BSV/USD

In caso di successo, la coppia BSV/USD potrebbe rimanere range bound fra 136,89$ e 160,35$ per almeno qualche giorno. Un breakout sopra i 160,35$ potrebbe far impennare il prezzo fino a 188,69$.

Al contrario, se la criptovaluta scivolasse sotto i 136,89$ o la EMA a 20 giorni, il declino potrebbe estendersi fino al supporto critico a 107$. Attenderemo pertanto che il trend diventi rialzista prima di consigliare l'acquisto di questa criptovaluta.

XMR/USD

Monero (XMR) è uscito dal canale ascendente, scivolando fino al supporto a 72$: questo ha innescato lo stop loss a 77$ da noi consigliato. La support line del canale agirà ora da resistenza.

XMR/USD

Se i rialzisti non riusciranno a tornare all'interno del canale entro pochi giorni, la coppia XMR/USD potrebbe nuovamente tornare a 72$. Se questo supporto venisse infranto, il prossimo livello chiave è posizionato a 60$. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo, suggerendo che i ribassisti hanno un notevole vantaggio.

Se tuttavia il supporto a 83$ dovesse reggere, la coppia potrebbe rimanere range bound per qualche tempo. Un breakout sopra le medie mobili potrebbe far impennare il prezzo fino a 98,293$. Attenderemo nuove opportunità d'acquisto prima di proporre ancora una volta l'apertura di posizioni long.

XLM/USD

Stellar (XLM) ha sfondato il supporto critico a 0,072545$. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è negativo, i ribassisti controllamo il mercato. Se il prezzo dovesse rimanere sotto i 0,072545$, potremmo assistere all'inizio di un nuovo downtrend che farebbe scivolare il prezzo della criptovaluta fino a 0,05$.

XLM/USD

La nostra visione negativa verrebbe invalidata nel caso in cui la coppia XLM/USD cambiasse velocemente direzione e superasse quota 0,072545$, indicando la presenza di una domanda per la criptovaluta ai livelli più bassi. Nonostante il prezzo possa sembrare allettante, in un downtrend non è sempre semplice riuscire ad identificare con precisione il bottom: per tale motivo, i trader dovrebbero attendere il termine del declino prima di procedere con l'acquisto della moneta.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.