Argo Blockchain, società di mining quotata in borsa, ha installato 1.000 nuovi miner

La società specializzata nel mining di criptovalute Argo Blockchain ha installato 1.000 nuovi dispositivi per il mining: lo rivela un articolo recentemente pubblicato sul portale d'informazione britannico ProactiveInvestors.

L'aggiunta delle nuove macchine porterà il numero complessivo di miner in possesso dell'azienda a 6.000. Inoltre, la compagnia pianifica di acquistarne altri 6.000 entro i prossimi sei mesi.

Argo Blockchain è quotata sulla Borsa di Londra, con il ticker ARB. Pare inoltre che lo scorso mese l'azienda abbia siglato un accordo per aumentare la propria fornitura di elettricità del 357%: energia sufficiente per alimentare altre 15.000 macchine! Una tale quantità di miner farebbe impennare il suo hash rate a 1.360 petahash, divenendo la più grande azienda di mining quotata in borsa.

Al tempo Mike Edwards, cofondatore e presidente di Argo Blockchain, aveva commentato:

"Questo sviluppo è molto importante, in quanto triplicheremo la nostra capacità di mining nel corso dei prossimi due trimestri, ma senza alcun incremento significativo delle spese associate al mining."

Da maggio a oggi, il valore azionario della compagnia è aumentato del 192,3%: il costo delle azioni è infatti passato da 3,25£ a 9,5£. Nelle scorse ore, il network di Bitcoin ha infranto un nuovo primato, raggiungendo una potenza di calcolo complessiva pari a 102.800.000 TH/s.