Regolamentazioni e la loro influenza sui prezzi delle criptovalute

Questo articolo non contiene consigli o suggerimenti d'investimento. Ogni mossa d'investimento o di trading comporta dei rischi: consigliamo di condurre le proprie ricerche prima di prendere delle decisioni.

Nel 2017 il prezzo delle criptovalute ha subito numerose oscillazioni. Sebbene si trattasse di una traiettoria perlopiù ascendente, il mercato è rimasto suscettibile a fluttuazioni di prezzo imprevedibili e a volte estreme.

Nonostante questa volatilità possa essere in parte attribuita a come il modello delle criptovalute è stato concepito, ossia alla sua natura fortemente deflazionistica, e al fatto che le monete vengano perlopiù considerate strumenti d'investimento e speculazione, molti fattori esterni hanno guidati i prezzi verso una o l'altra direzione.

I riflettori puntati sul Bitcoin e sui suoi colleghi digitali hanno portato ad una forte impennata dei prezzi. Questa rapida crescita ha generato una partecipazione generalizzata nel mercato, con investitori tradizionali attirati in massa verso l'industria. Tuttavia ha anche concentrato gli sguardi dei governi e degli enti internazionali sulle criptovalute, un fattore che ha giocato e giocherà in futuro un importante ruolo nella volatilità del mercato.

Un ottimo esempio di come alcune regolamentazioni possano avere conseguenze indesiderate nei mercati finanziari è il Dodd-Frank Act, attuato in seguito alla crisi. A causa delle restrizioni piazzate sulle banche di deposito, molte istituzioni finanziarie furono costrette a ridurre le proprie attività di market-making per certe classi di asset, così da raggiungere i più alti coefficienti patrimoniali richiesti dalla normativa. Tuttavia nei fatti la riduzione di liquidità nelle attività di market-making danneggiò il processo di scoperta dei prezzi. Specialmente nel mercato obbligazionario, meno liquido del foreign exchange o dei mercati borsistici, si è avuta una reazione a catena che ha amplificato i movimenti di prezzo invece di ridurre la volatilità generale.

Nonostante le migliori intenzioni degli enti regolatori, il valore delle criptovalute rimane fortemente legato a speculazione e ottimismo. Per questo motivo, drastici mutamenti politici possono avere effetti smisurati sui movimenti a breve termine, come dimostrato in più di un'occasione negli ultimi dodici mesi.

Ciononostante, l'impatto a lungo termine è ancora incerto, in quanto molte di queste regolamentazioni esistono solo da pochi mesi. 

Perché le regolamentazioni influenzano i prezzi

L'originale espansione delle criptovalute avvenne in un ambiente non regolamentato. Nonostante i portali d'informazione e gli investitori prestassero particolare attenzione al mercato, organismi normativi ed enti internazionali si sono tenuti alla larga da questo settore, lasciando che i prezzi continuassero a salire indisturbati.

Why regulations affect prices

Malgrado nel 2017 gli organi di controllo abbiano compiuto i primi passi per imbrigliare il mercato, per quasi dieci anni le criptovalute si sono sviluppate ed evolute senza alcuna restrizione. Per le autorità, questo significa tentare di contenere un sistema praticamente progettato per crescere in maniera caotica.

Tale fenomeno risulta particolarmente evidente analizzando l'incredibile crescita dei finanziamenti ICO, adottati da moltissime compagnie lo scorso anno. Nel 2017 infatti le aziende operanti nel campo della Blockchain hanno ottenuto sovvenzioni per oltre 4 miliardi di dollari, tanto che anche importanti organismi di regolamentazione come la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti iniziarono ad interessarsi all'argomento. Tuttavia questo modello non è esente da difetti, ed il numero di incidenti e truffe legate al sistema ICO è altissimo.

Hartej Sawhney, cofondatore di Hosho, un'azienda che si occupa di revisione di contratti intelligenti, ha dichiarato:

"Al momento non esiste alcun organo di regolamentazione che imponga pratiche standard alle aziende nell'ecosistema della Blockchain.

Il numero di attacchi di alto profilo e violazioni di dati è inoltre indicativo della scarsa sicurezza adottata da molte aziende e organizzazioni, che decidono di ignorare tale problema proprio a causa della mancanza di regolamentazioni. Si tratta pertanto di un importantissimo fattore nell'instabilità dei prezzi delle criptovalute.

Nell'ecosistema Blockchain, i progetti elaborati e meritevoli otterranno solamente maggiore supporto dagli investitori e dagli exchange alla formazione di una stabile struttura normativa.

Avere delle leggi chiare è meglio di non averne affatto. Gibilterra è un ottimo esempio di una nazione che ha reso fin da subito chiara la propria posizione per quanto riguarda l'ambiente Blockchain, spingendo aziende da tutto il mondo a spostarsi nel paese."

Il "selvaggio west" dei mercati di criptovalute ha avuto un forte impatto psicologico sugli investitori. A causa della natura decentralizzata e della mancanza di strutture di potere di questa tecnologia, molti considerano le regolamentazioni una tattica per azzopparne la crescita esplosiva e ridurre la volatilità che è da sempre un tratto distintivo dell'industria.

Reazione del mercato

Il risultato è un mercato dove notizie e speculazioni riguardo a future regolamentazioni portano ad enormi movimenti in una direzione o nell'altra, mentre gli investitori si affannano a vendere o acquistare monete, creando una forte instabilità dei prezzi e pesanti oscillazioni nelle stime. Bitcoin, ad esempio, ha perso quasi metà del proprio valore quando il popolare exchange Coinbase ha lanciato un'indagine interna riguardo a pratiche fraudolente e potenziali manipolazioni di mercato sulla propria piattaforma.

Market reaction

Recentemente, i prezzi di molte criptovalute sono crollati quando la Corea del Sud ha annunciato di voler bandire completamente il trading di criptovalute, o quanto meno implementare pesanti controlli sul mercato.

Market reaction

Il risultato è stato un calo di oltre il 15% per Bitcoin, mentre Ethereum, Ripple, Litecoin e molte altre importanti criptovalute hanno perso in poche ore una grossa percentuale della propria capitalizzazione di mercato.

Ma non tutte le regolamentazioni hanno effetti negativi: quando il governo della Corea del Sud ha cambiato rotta, esprimendo le proprie idee con un tono più positivo, il valore delle criptovalute è nuovamente impennato.

E ancora prima, l'accettazione pubblica delle criptovalute da parte del Giappone ha aiutato il Bitcoin a raggiungere quelli che allora furono i massimi storici della moneta.

Dopo un crollo a settembre a circa 3.000$ a causa del divieto da parte della Cina, in seguito alla notizia i prezzi aumentarono del 96%, raggiungendo quota 5.855$. L'annuncio che il Giappone avrebbe legalizzato il Bitcoin come metodo di pagamento portò ad un periodo di euforia in Asia, e molti utenti cominciarono ad acquistare criptovalute.

Market reaction

L'avvocato Aviya Arika, capo della sezione Blockchain Innovation dello Studio Legale Porat & Co., che tratta con ambienti normativi incerti da ormai parecchio tempo, ha sottolineato:

“Contrariamente a quanto istintivamente potremmo pensare, le regolamentazioni fanno prosperare i prezzi.

L'incertezza normativa, così come i divieti da parte dei governi, hanno solo danneggiato i mercati delle criptovalute.

Quando un investitore o un utente non è sicuro di come verrà tassato alla vendita delle proprie monete, o è incerto riguardo alla legalità stessa di questa nuova tecnologia, è probabile che ignorerà completamente tale mercato o conserverà i propri fondi fino ad ulteriori comunicazioni. Questi comportamenti portano a movimenti ribassisti.

Tuttavia, quando gli organi di regolamentazione fanno luce sul trattamento delle criptovalute, investitori e utenti ottengono maggiori sicurezze riguardo all'utilizzo delle monete digitali, sia come mezzo di scambio che come strumento finanziario.

Credo che quando altre giurisdizioni cominceranno a regolamentare e a rendere chiaro lo stato legale delle criptovalute, i mercati verranno diventeranno molto più stabili e verranno maggiormente adottati."

Inoltre, l'introduzione di criptovalute nei sistemi d'investimento tradizionali si è rivelata nel migliore dei casi disomogenea. Quando il Chicago Board Options Exchange annunciò che avrebbe iniziato ad offrire contratti di Bitcoin future, il trading venne fermato tre volte in sei giorni a causa delle eccessive oscillazioni dei prezzi, facendo scattare allarmi e pause.

Market reaction

Nel complesso, a differenza di beni tangibili come l'oro, l'opinione degli utenti prevale sull'effettiva abilità delle criptovalute di mantenere il proprio valore: speculazioni e reazioni impulsive continueranno quindi ad avere un fortissimo impatto sull'oscillazione dei prezzi.

Il futuro a lungo termine è ancora incerto

Nonostante venga posta sempre maggiore attenzione in questo settore, le criptovalute rimangono un mistero per molti osservatori finanziari che cercano di prevederne i prezzi. A dispetto della sua esistenza quasi decennale, l'industria delle criptovalute è ancora agli inizi. Gli enti di regolamentazione hanno cominciato solo recentemente a tentare di frenare le pratiche più pericolose che abbondano nel mercato, spesso lottando contro forti venti a sfavore.

Molti ammettono che la Blockchain, la tecnologia alla base delle criptovalute, sarà in futuro un importante elemento dell'economia e della società in generale, ma le regolamentazioni dei mercati mettono spesso a freno anche lo sviluppo del settore Blockchain.

Le ICO rimangono inoltre una seria preoccupazione per governi e corpi normativi, a causa della loro naturale inclinazione a frodi, furti, attacchi informatici ed altre pratiche disoneste.

La giovane età del settore rende estremamente complesso studiare l'impatto a lungo termine delle regolamentazioni. Anche dopo i movimenti di prezzo più violenti e repentini, il valore del Bitcoin si è sempre corretto automaticamente, così come quello della maggior parte delle criptovalute. L'effetto di regolamentazioni in questo mercato si fa lentamente più chiaro, ma l'immagine complessiva rimane ancora parecchio nebulosa.

Il 2018 sarà un importante anno per comprendere l'impatto delle normative nell'industria. Nel frattempo, gli investitori dovrebbero rimanere costantemente vigili e informati: le regolamentazioni potrebbero portare a movimenti di prezzo repentini nel breve periodo, rendendo inoltre particolarmente rischiose le strategie d'investimento a lungo termine.