Samson Mow: l'ostilità nei confronti di Bitcoin da parte dei governi è un'arma a doppio taglio

L'ostilità nei confronti di Bitcoin (BTC) da parte dei regolatori globali è un'arma a doppio taglio, in quanto potrebbe danneggiare ulteriormente le autorità nel caso in un perdessero il loro potere: è l'opinione di Samson Mow, Chief Strategy Officer (CSO) di Blockstream, che ha rilasciato tali dichiarazioni durante la recente conferenza Litecoin Summit.

La regolamentazione di Bitcoin è un'arma a doppio taglio

Oltre a Mow, all'incontro ha anche partecipato Charlie Lee, celebre fondatore di Litecoin (LTC), e WhalePanda, personalità di Twitter.

Durante la discussione, Mow ha sottolineato che Bitcoin permette davvero di risolvere molti dei problemi attualmente presenti nel sistema finanziario tradizionale, come ad esempio quello l'inflazione. L'uomo ha anche previsto che, a causa dei numerosi vantaggi offerti dalla criptovaluta, alla fine le giurisdizioni di tutto il mondo saranno costrette ad adottare Bitcoin.

Potrebbero tuttavia anche assumere un atteggiamento ostile verso questa tecnologia. Ma un'eccessiva avversione nei confronti di Bitcoin potrebbe avere conseguenze sfavorevoli, nel caso in cui il potere dei regolatori venisse indebolito dalla criptovaluta:

"Potrebbero essere ostili nei suoi confronti. Ma il fatto è che l'ostilità verso Bitcoin è un'arma a doppio taglio. Se ti trovi al potere e decidi di vietare Bitcoin, nel caso in cui perdessi questo potere allora saresti fregato. [...] La gente dovrebbe fare molta attenzione quando impone regolamentazioni e crea tutte queste politiche, perché in futuro potrebbe ritrovarsi dall'altra parte di quest'arma a doppio taglio."

Bitcoin "è sostanzialmente libertà digitale"

Mow ha inoltre sottolineato che la natura decentralizzata e deflazionistica di Bitcoin è la caratteristica principale che porterà all'adozione globale della criptovaluta, una volta che le persone avranno compreso tali vantaggi:

"Bitcoin ti consente di portare a termine transazioni che le persone non vogliono che tu faccia. È sostanzialmente libertà digitale."

Ad agosto di quest'anno, Samson Mow aveva affermato che Bitcoin non è ottimale per i pagamenti, ma Lightning Network permetterà di risolvere questo problema:

"Si tratta di una riserva di valore e di uno strumento per trasferire grossi patrimoni. Non è qualcosa da utilizzare per i pagamenti di tutti i giorni. Ho già rilasciato simili affermazioni in passato, ma la gente ha distorto le mie parole e sono stato accusato di odiare Bitcoin. Lo ripeto: Bitcoin non va bene per i pagamenti."