Coinbase potrebbe presto raggiungere un valore stimato di 8 miliardi di dollari, svelano alcune fonti

Pare che Coinbase, celebre exchange di criptovalute con sede a San Francisco, stia per concludere delle negoziazioni che potrebbero portare il valore della compagnia a 8 miliardi di dollari. Secondo fonti anonime vicine alla questione, Coinbase starebbe infatti trattando con Tiger Global Management, importante società d'investimento fondata nel 2011, riguardo ad un possibile finanziamento da 500 milioni.

Rilasciando un commento su tale notizia, il CEO di Galaxy Digital Michael Novogratz ha affermato che tale accordo dimostra ancora una volta che le criptovalute sono molto più di una semplice bolla finanziaria:

"Ecco l'emblema dell'industria delle criptovalute, con un valore di otto miliardi: si tratta di una compagnia reale, e Tiger non è un investitore alle prime armi. È tutta gente esperta e intelligente".

Se tale accordo andasse a buon fine, Coinbase diverrebbe una delle più importanti startup degli Stati Uniti. Lo scorso anno, in seguito ad una serie d'investimenti guidati da IVP, ai quali hanno partecipato aziende del calibro di Section 32 e Draper Associates, il valore stimato di Coinbase aveva raggiunto gli 1,6 miliardi.

Nell'ultimo anno Coinbase si è mossa in fretta, allo scopo di espandere il proprio business su molteplici fronti. A maggio, l'exchange ha annunciato il lancio di quattro nuovi prodotti per "sbloccare 10 miliardi di dollari in investimenti istituzionali, fino ad oggi rimasti in disparte".

Più recentemente, l'azienda ha introdotto i cosiddetti "Coinbase Bundles", progettati per semplificare lo scambio di monete digitali da parte dei trader alle prime armi. Questi non sono altro che degli insiemi formati da cinque criptovalute, acquistate in proporzione alla loro capitalizzazione di mercato in dollari statunitensi. In particolare, il pacchetto contiene Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum (ETH), Litecoin (LTC) ed Ethereum Classic (ETC)