Pare che numerose università statunitensi abbiano investito in 'almeno' un fondo in criptovalute

Pare che parecchie prestigiose università statunitensi abbiano investito in "almeno" un fondo in criptovalute: la notizia è stata riportata in data 10 ottobre dal portale in rete The Information.

Alcune fonti anonime hanno infatti rivelato che Harvard University, Stanford University, Dartmouth College, il Massachusetts Institute of Technology (MIT) e la University of North Carolina avrebbero investito ingenti capitali nel settore delle criptovalute. "È un segno dell'incremento del consenso verso questa classe di asset da parte degli investitori istituzionali", ha commentato il The Information all'interno del proprio articolo.

Un recente resoconto ha svelato che durante l'anno fiscale 2018 Harvard ha ottenuto la bellezza di 39,2 miliardi di dollari in contributi, rendendola "di gran lunga l'università maggiormente sovvenzionata al mondo". Nella classifica dei college più facoltosi degli Stati Uniti troviamo anche Stanford e il MIT: le due istituzioni si trovano rispettivamente alla quarta e alla sesta posizione in graduatoria. Tra i primi venticinque appaiono anche Dartmouth College e la University of North Carolina.

Come da noi riportato la scorsa settimana, pare che la Yale University abbia contribuito alla raccolta di 400 milioni di dollari per la realizzazione di "Paradigm", un nuovo fondo incentrato sulle criptovalute, realizzato dal cofondatore di Coinbase Fred Ehrsam, dall'ex collaboratore di Sequoia Capital Matt Huang e da Charles Noyes, che in passato ha lavorato per Pantera Capital.