Ripple supera ancora una volta Ethereum, divenendo provvisoriamente l'altcoin più importante per capitalizzazione di mercato

Per la seconda volta negli ultimi sette giorni, Ripple (XRP) supera nuovamente Ethereum (ETH), divenendo provvisoriamente l'altcoin più importante al mondo per capitalizzazione di mercato.

I dati raccolti da CoinMarketCap mostrano che XRP è ora tornato alla terza posizione della classifica. Ciononostante, la criptovaluta ha registrato un incremento del 22% rispetto alla giornata di ieri, mentre ETH ha ottenuto un ben più modesto rialzo del 3%.

Un simile episodio si era verificato anche in data 21 settembre, ma la situazione era velocemente tornata alla normalità quando entrambe le monete hanno dovuto affrontare delle forti correzioni in seguito agli incrementi di prezzo.

Sui social media, trader di criptovalute e membri della comunità hanno reagito positivamente a questi nuovi, emozionanti sviluppi del settore.

Al momento della stesura di questo articolo, le due monete si danno ancora battaglia: la capitalizzazione di ETH si aggira infatti sui 22,1 miliardi di dollari, mentre quella di XRP è di circa 21,9 miliardi. 

Questo mese Ripple ha accennato al fatto che l'azienda potrebbe lanciare una versione commerciale di xRapid, la propria piattaforma per pagamenti, "tra più o meno un mese". PNC, una delle più importanti banche degli Stati Uniti, ha inoltre annunciato che utilizzerà RippleNet per l'elaborazione dei pagamenti internazionali. La combinazione di queste due notizie ha portato la scorsa settimana ad un'incredibile impennata dei prezzi.

Nonostante la miracolosa scalata della criptovaluta, non mancano le voci negative: secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, pare che Jed McCaleb, cofondatore di Ripple, abbia "drasticamente" incrementato le vendite della propria riserva personale di XRP. L'uomo ha tuttavia prontamente risposto di star pienamente rispettando i termini sulla vendita di token concordati con Ripple nel 2016.