La SEC ottiene un mandato per interrompere le attività di una ICO che ha truffato milioni di persone

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha ottenuto un mandato per interrompere le attività di una Initial Coin Offering (ICO) fraudolenta, ha annunciato l'ente governativo in un recente comunicato stampa. Pare che Titanium Blockchain Infrastructure Services Inc., questo il nome della ICO in questione, sia riuscita ad ottenere ben 21 milioni di dollari da investitori in tutto il mondo.

La querela rilasciata dalla SEC sostiene che il presidente di Titanium Michael Alan Stollery, detto anche "Michael Stollaire", abbia spudoratamente mentito riguardo alle proprie relazioni commerciali con la Federal Reserve e dozzine di altre importanti aziende, come Boeing, Verizon, PayPal e Walt Disney.

Stollaire avrebbe inoltre insistentemente promosso la ICO con video e articoli sui social media, comparando il finanziamento del progetto Titanium ad un investimento in "Intel o Google". Robert A. Cohen, a capo della Enforcement Division Cyber Unit della SEC, ha dichiarato:

“Questa ICO si basava su un bombardamento pubblicitario sui social media, per ingannare gli investitori con affermazioni del tutto fittizie riguardo alle prospettive commerciali. Avendo schedato numerosi casi legati a ICO fraudolente, incoraggiamo gli investitori a prestare particolare cautela quando desiderano investire in progetti simili".

L'ente di regolamentazione ha presentato la querela in data 22 maggio alla corte distrettuale di Los Angeles. Sia Stollaire che Titanium sono stati accusati di violazione delle normative antifrode e delle leggi federali sulle security. Lo scopo della SEC è quello di ottenere il risarcimento completo dei fondi sottratti agli utenti, con in aggiunta il pagamento di sanzioni e interessi. Vieterà inoltre a Stollaire la partecipazione a qualsiasi futura offerta di security digitali.

Questo mese, la SEC ha lanciato una finta ICO nel tentativo di aumentare la consapevolezza dei consumatori, mettendoli in guardia sui tipici segnali d'allarme delle ICO fraudolente. Il portale Howeycoins.com contiene infatti un white paper poco chiaro e iperbolico, garanzie di enormi profitti, sostegno da parte di celebrità ed un impellente conto alla rovescia.