Jack Dorsey, CEO di Square e Twitter: Bitcoin non è ancora utilizzabile come valuta

Jack Dorsey, CEO di Square e Twitter, ha affermato che Bitcoin (BTC) continuerà ad essere ampiamente adottato, ma è ancora troppo presto per essere considerato una valuta.

"È più simile ad un asset d'investimento, come l'oro"

Durante un'intervista pubblicata sul portale d'informazione Australian Financial Review, Dorsey ha sottolineato che il tasso d'adozione di Bitcoin continuerà ad aumentare. Ha tuttavia anche dichiarato:

"Non è utilizzabile come valuta. I continui rialzi e ribassi lo rendono più simile ad un asset d'investimento, come l'oro. Quel che dobbiamo fare è renderlo più utilizzabile e accessibile come valuta, ma non è ancora arrivato a questo punto."

Dorsey, convinto sostenitore dei principi alla base di Bitcoin e della comunità che nel corso degli anni si è formata attorno alla criptovaluta, ha infine svelato che, quando le monete digitali diverranno il denaro di internet, Square si concentrerà maggiormente su questo genere di servizi.

Dorsey adora Bitcoin

Nel novembre del 2017, Square aveva annunciato che avrebbe iniziato ad offrire opzioni di trading basate su Bitcoin: dopo appena cinque giorni dalla notizia, il valore azionario dell'azienda era aumentato di un miliardo di dollari.

Lo scorso mese, durante una videoconferenza con gli investitori, Dorsey ha commentato:

“Ti amiamo, Bitcoin [...] a giugno 3,5 milioni di clienti hanno utilizzato Cash Card, solitamente per fare acquisti diverse volte alla settimana. I nostri venditori ed ecosistemi Cash App hanno in programma delle roadmap incredibili per realizzare il nostro obiettivo di emancipazione economica."