Jack Dorsey, fondatore di Twitter e Square, dichiara: "Ti amiamo, Bitcoin"

Jack Dorsey, fondatore del famoso social network Twitter e del provider di pagamenti Square, ha dichiarato: “we love you Bitcoin" ("Ti amiamo Bitcoin").

Durante un'earnings call dedicata ai risultati del Q2 2019, Dorsey ha riconosciuto il fenomenale impatto che l'introduzione del supporto a Bitcoin (BTC) ha avuto sulle entrate di Cash App, il servizio di pagamenti mobile di Square.

Obiettivo: "Garantire l'empowerment economico"

Nelle sue osservazioni, Dorsey ha sottolineato che l'ecosistema di Cash App ha continuato a crescere, generando entrate per 135 milioni di dollari, se non si contano quelle derivanti da Bitcoin.

Come riportato nella giornata di ieri, l'ultima lettera agli azionisti di Square ha rivelato che Cash App ha infatti raccolto 135 milioni di dollari in abbonamenti, servizi e ricavi sulle transazioni, mentre le entrate provenienti unicamente da Bitcoin ammontano a ben 125 milioni di dollari.

Da sola, la criptovaluta più famosa al mondo ha quindi generato entrate pari al 92% di quelle provenienti da tutte le altre fonti di guadagno. Dorsey ha affermato:

“Ti amiamo, Bitcoin [...] a giugno 3,5 milioni di clienti hanno utilizzato Cash Card, solitamente per fare acquisti diverse volte alla settimana. I nostri venditori ed ecosistemi Cash App hanno in programma delle roadmap incredibili per realizzare il nostro obiettivo dell'empowerment economico."

In un tweet pubblicato l'1 agosto, l'investitore Kevin Rooke ha sottolineato che la cifra di 125 milioni pubblicata da Square per il Q2 2019 significa che circa il 7% di tutto il Bitcoin minato negli ultimi 3 mesi è stato acquisito tramite una sola app che fino a due anni fa non esisteva nemmeno.

Come segnalato da Cointelegraph, Square ha annunciato l'arrivo di BTC sulla sua Cash App a novembre 2017, disponibile inizialmente solo per 3 milioni di clienti selezionati. A soli cinque giorni dall'annuncio, le azioni della compagnia hanno subito un incremento complessivo di un miliardo di dollari.

A febbraio, quando la società ha esteso il supporto a Bitcoin a diversi stati USA, le azioni di Square hanno registrato un'altra forte crescita.

Lo scorso novembre, Square ha dichiarato di aver generato 43 milioni di dollari di entrate tramite Bitcoin nel Q3 2018, un ottimo risultato rispetto ai 37 milioni del trimestre precedente.

Nel rapporto del Q1 2019 pubblicato a maggio, la società rivelò di aver raggiunto 65,5 milioni di dollari di entrate provenienti da Bitcoin, il che significa che i suoi ultimi dati equivalgono a più del doppio del fatturato del trimestre precedente.