Svizzera: l'Università di San Gallo rilascerà i suoi titoli di studio su blockchain

L'Università di San Gallo in Svizzera utilizzerà la tecnologia blockchain per combattere il fenomeno dei titoli di studio falsi, un tipo di frode che sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni.

Certificazione di laurea

Secondo un'intervista di CNN Money Svizzera, l'Università di San Gallo ha annunciato l'introduzione di un progetto pilota basato su blockchain per verificare in pochi secondi l'autenticità dei diplomi di laurea, un processo che normalmente richiederebbe diversi giorni. Il CIO Harald Rotter dell'università ha dichiarato:

"Trasferire o rendere più semplice la convalida dei nostri diplomi grazie ad un processo digitale basato su blockchain potrebbe essere un valido caso d'uso."

L'Università di San Gallo ha scelto di collaborare con la startup Svizzera BlockFactory, e utilizzerà la sua soluzione di certificazione per creare diplomi immutabili registrati sulla blockchain Ethereum.

Anche Malesia e Canada combattono il fenomeno

Come riportato da Cointelegraph, il Ministero della Pubblica Istruzione malese sta cercando di contrastare il fenomeno dei falsi titoli di studio con E-Skrol, un'app costruita sulla blockchain NEM.

A giugno, l'Istituto di Tecnologia dell'Alberta Meridionale ha annunciato il rilascio dei primi 4.800 documenti di laurea basati su blockchain, che accompagneranno le normali pergamene.

Anche l'Università di Bahrain ha annunciato una partnership con la startup Learning Machine, grazie alla quale comincerà a emettere dei diplomi basati su blockchain a partire dal 2019.